Menù di capodanno per due: idee e consigli

Capesante al burro d'arancia, linguine di pesce e astice gratinato, ecco alcune idee per celebrare l'arrivo del nuovo anno

menù capodanno

Foto Pixabay | Moiranazzari

Mentre ci prepariamo a salutare l’anno passato (un anno che di certo non dimenticheremo) per abbracciare il nuovo anno, fatto di speranze e buoni propositi per il nostro avvenire, ecco alcune idee e consigli per preparare un delizioso cenone di capodanno.

Antipasti

Al momento di dare inizio alla festa, è proprio con gli antipasti che si conquistano gli invitati, anche se quest’anno potreste essere soltanto in due, alla luce delle severe restrizioni anti-contagio. E allora via alle golosità più sfiziose ed eleganti, per iniziare con classe la vostra cena di Capodanno. Caviale, salmone, aragosta e foie gras, gli ingredienti più gustosi e natalizi si trasformano in tartine spettacolari e variopinte.

Salatini con salmone affumicato

Dividete 8 fettine di salmone affumicato in 3 strisce e conditele con un filo d’olio, gocce di succo di limone, sale e pepe. Arrotolatele in modo da formare 24 roselline. Montate 150 grammi di burro con poco succo di limone, 1 scalogno e 20 grammi di capperi tritati finemente. Spalmate 24 tartine con il burro e completate con le roselline di salmone e ciuffetti di aneto.

Capesante con burro all’arancia

Lavate 2 arance non trattate, 1 ciuffo di erba cipollina e 1 di aneto. Con un pelapatate tagliate la scorza delle arance in listarelle sottili, mettetele in acqua fredda e ghiaccio per 10 minuti. Tagliate a metà le arance e spremete il succo. Scaldate a bagnomaria il burro e aggiungete un pizzico di noce moscata, il succo delle arance, aiutandovi con una frusta per amalgamare gli ingredienti. A questo punto, disponete le capesante in una teglia e aggiungete su ogni mollusco un paio di cucchiai di burro all’arancia. Mettere in forno a 180 gradi e fate cuocere per 5 minuti. Sminuzzate le erbe aromatiche e aggiungetele a 150 grammi di pane grattugiato. In una padella aggiungete un paio di cucchiai di burro all’arancia e fate tostare il mix aromatico. Sfornate le capesante e cospargetele con il miscuglio di aromi, completate con la julienne di scorza d’arancia e servite.

Primi piatti

Paste ripiene, agnolotti, cannelloni, ravioli asciutti o in brodo, sono gli intramontabili piatti classici di Capodanno. Vediamone alcuni per una cena di capodanno a due, senza dover passare ore ai fornelli.

Linguine di mare

Il cenone si avvicina e questa ricetta è nel cuore di tantissimi italiani per le festività natalizie: gli spaghetti alle vongole. La preparazione di questo primo piatto può sembrare banale, gli ingredienti sono davvero pochi, ma è proprio in questa scarsità che risiede la sua difficoltà. C’è però qualche trucchetto per scegliere la giusta materia prima e cucinarla a regola d’arte, vediamo quali. Qui, leggete la ricetta completa.

Crespelle agli asparagi

Conosciute in tutto il mondo come crêpes, le crespelle sono entrate ormai a far parte anche della nostra tradizione culinaria. Secondo l’antica ricetta francese, le crespelle, che si presentano come cialde morbide e sottili, andrebbero rigorosamente cotte su una superficie rovente tonda. Dolci e salate, farcite o lisce, delle crespelle esistono moltissime varianti, noi prepareremo oggi le crêpes salate agli asparagi, perfette per abbracciare il nuovo anno. Qui, leggete la ricetta completa.

Secondi piatti

Cappone, fagiano, anatra, coniglio, maiale, cotechino e zampone, accompagnati da gustosi contorni e cucinati con quella cura e quella sapienza che si riservano ai piatti importanti e che ormai si ha modo di gustare solo durante le feste, ecco alcuni secondi piatti perfetti per il cenone di Capodanno.

Cotechino e lenticchie

Un classico del cenone di Capodanno è il cotechino con le lenticchie. È diffusa, infatti, la credenza che le lenticchie portino fortuna e per questo motivo nella notte di San Silvestro si è solito consumare in tutte le case un piatto di lenticchie, accompagnato da un cotechino, o ancora meglio uno zampone. Festeggiare è una cosa bellissima come pure preparare un piatto che può benissimo fare da secondo e abbellire le vostre tavole. Vediamo qui la ricetta.

Astice gratinato

Tagliate 2 carote e 2 costole di sedano a bastoncini, 3 scalogni o 3 cipollotti tagliati a metà. Rosolate tutto in una padella per 10 minuti con 4 cucchiai d’olio, una foglia d’alloro e 2 rametti di timo. Salate, aggiungete 3 grani di pepe e bagnate con 1 bicchiere di vino, il succo di 1 limone e mezzo bicchiere d’acqua. Lasciate cuocere per 20 minuti, spegnete e lasciate riposare. Tagliate 2 astici a metà, frullate 6 fette di pancarré senza crosta, 1 manciata di foglie di prezzemolo, 1 fettina di zenzero fresco, 1/2 cipolla, 2 scorzette di limone, sale e pepe. Distribuite la farcia sui mezzi astici e aggiungete qualche fiocchetto di burro. Passate nel forno caldo a 200 gradi per 10 minuti e servite con le verdure tiepide.

Dolci e dessert

Per terminare il cenone in dolcezza, veneziana, panettone, pandoro, ma anche semifreddi e dessert fatti da voi che coniugano gusto ed eleganza, per salutare l’anno passato e dare il benvenuto al nuovo anno.

Semifreddo al cioccolato fondente

Oggi vi spieghiamo come fare il semifreddo al cioccolato, un dessert davvero delizioso e squisito che non è per niente difficile da fare in casa. Servono pochi ingredienti ed una piccola dose di pazienza, la ricetta che vi proponiamo noi è con il cioccolato fondente, senza uova ed è, ovviamente, un dolce facile e veloce da preparare in poco tempo. Per fare un ottimo semifreddo al cioccolato dovete usare dell’ottimo cioccolato fondente, magari con il 70% di cacao, migliore sarà il cioccolato, più corposo e intenso sarà il vostro semifreddo. Ecco qui, la ricetta completa.

Torta Foresta Nera

Per chiudere in dolcezza potete sperimentale la ricetta della torta foresta nera: un dessert elaborato ma dal gusto e dall’aspetto meraviglioso. Come ci suggerisce il nome, questo dolce nasce in Germania e la ricetta originale tedesca della torta foresta nera prevede l’utilizzo di pochi e semplici ingredienti: pan di spagna al cioccolato, panna montata e ciliegie. Leggete qui la ricetta completa.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.