Zara Collection, un turbine che ci riporta in un magico mondo vittoriano

La nuova collezione di Zara è un'esplosione di stile gothic chic dal sapore ottocentesco e noi la adoriamo

Zara nuova collezione gotico vittoriana

Foto Zara | Steven Meisel

Con la nuova collezione di Zara abbiamo avuto un sussulto al cuore: la capofila dell’abbigliamento low cost rinnega (in parte) le sue origini e apre scenari entusiasmanti.

Pizzi, merletti, rouches e colori-non-colori come protagonisti: Zara si tinge di un romanticismo decadente che mescola con abilità le tendenze moda ponendosi subito in primo piano.

Il fascino del gotico si impone sulla scena

Guardando la nuova collezione di Zara siamo immediatamente rapite da un nuovo modo di vedere il look gotico, fatto di corsetti e stringhe ma anche di camicette in lino con maniche a palloncino e borsette shiny.

Dal vago sentore steampunk, gli abiti lunghi o le gonne midi proposti dal colosso spagnolo hanno inserti see-through che innovano e danno una freschezza nuova a uno stile quasi etereo. Mentre le giacche in pelle hanno ricami raffinati e si portano con anelli squadrati big.

I colori sono ridotti all’essenziale e le fantasie ritrovano righe verticali larghe e imponenti, il pizzo sangallo così amato dalle nostre nonne e colletti del tempo che fu.

Il rigore c’è e si vede dall’alone di moda vittoriana che serpeggia in tutta la collezione, rendendola sofisticata quanto basta.

donna con blazer nero, top body e pantaloni a zampa fantasia Zara
Foto Zara | Steven Meisel

Si riscoprono i gioielli argentati e intarsiati, da abbinare senza nessuno sforzo a collane choker per tirar fuori la vena più ribelle, ma anche alla tendenza primaverile per il trucco occhi con ombretto nero.

Un tuffo nel passato con mescolanze creative tra stili contemporanei che, nell’insieme creano un fascino irresistibile!

Parole di Giorgia Sdei