C'è un po' di manicure in questi anni '70

Riscopriamo gli anni '70, i più colorati e fantasiosi di sempre, con la nuova tendenza nail art: colori accesi e pattern astratti per unghie indimenticabili!

nail art anni '70

Foto Shutterstock | marigo20

Se pensiamo agli anni ’70 ci vengono in mente disegni geometrici, fantasie astratte e colori accesi. La moda era giovane e osava con le novità, la musica risvegliava gli animi più intorpiditi e tutto era fantasia allo stato puro. Per questo la nuova tendenza nail art che prende ispirazione proprio da quegli anni lì ci piace da impazzire!

L’ottimismo dei favolosi anni ’70 passa anche attraverso la riscoperta, oggi, di colori e geometrie dell’epoca, quando tutto era un tripudio di forme e abbinamenti particolari.

La manicure oggi è psichedelia pura

Basta colori neutri, abbandoniamo le profondità del blu e del marrone per l’inverno e del nude o dei colori pastello per l’estate. Se è vero che non esistono più le mezze stagioni, è tempo anche di abbandonare questo schematismo in fatto di nail art e lasciarci andare all’estro più totale.

Che la psichedelia prenda il sopravvento in un turbinio di colore e forme! Spirali, fiorellini, linee e chi più ne ha più ne metta: questi sono gli anni ’70 e noi li amiamo anche sulle nostre unghie. Soprattutto, non possiamo non adorare i colori che richiamano, dall’arancione al senape, dall’azzurro al bianco, possibilmente con contrasti accentuati e nuance accesissime!

Già Chiara Ferragni aveva lanciato qualche tempo fa la moda delle unghie fluo, ora è tempo di sperimentare ancor di più questo ritorno al passato che profuma tanto di novità.

Pois, fiori e onde sinuose: la top 3 delle decorazioni per le unghie

Il vintage ci piace così tanto che, oltre a spopolare nella moda, ci ha conquistate anche nella manicure. Riscopriamo le vibes di quando tutto era possibile, degli anni della fibrillazione giovanile, con questi tre esempi di decorazioni da fare con lo smalto semipermanente.

Pois mon amour!

Forse il pattern per eccellenza degli anni ’70 sono i pois che si potevano trovare davvero ovunque: nell’abbigliamento, nelle carte da parati che tappezzavano le case e ovviamente anche nelle manicure.

Con i pois possiamo dare sfogo alla nostra fantasia, creando accostamenti cromatici sempre diversi e originali. Una nail art di questo tipo predilige i colori intensi e la lunghezza dell’unghia non influisce affatto sul risultato. Abbiniamo anelli, bracciali e altri accessori per creare una caotica allegria!

Flower power: la primavera nel periodo del foliage

Più di qualsiasi altra cosa, gli anni ’70 sono stati gli anni dell’amore libero, degli hippie, della riscoperta della natura. “Mettete dei fiori nei vostri cannoni” cantavano I Giganti…e se li mettessimo sulle nostre unghie?

Questa è una nail art semplice ma di un’allegria unica e inconfondibilmente retrò: arancione e bianco sono i colori per eccellenza e i fiorellini disegnati un must destinato a durare tutto l’inverno. Perfette pr chi ama portare le unghie non troppo lunghe: sbizzarritevi e scegliete se decorarle tutte o alternare lo smalto tinta unita ai fiori.

La sinuosità delle onde ci cattura

La combinazione di colori accesi e tendenzialmente in contrasto tra loro, come l’azzurro e l’arancione, il verde e il bianco, attraverso onde sinuose ci intrappola in una spirale di eccentricità.

Seguiamo allora un altro motto dell’epoca, quel “Go with the flow” che ci riporta alla mente serate tra amici, divertimento e spensieratezza. Le nostre unghie saranno al top con una decorazione colorata e frizzante che, non serve dirlo, sta meglio sulle unghie lunghe che permettono di sviluppare al meglio la fantasia.

Parole di Giorgia Sdei