HBO rimanda la serie tv che prende in giro i Reali, in segno di rispetto verso Filippo

L'immagine di Filippo, ritratto come un vecchio decrepito, potrebbe urtare la sensibilità del pubblico: questa la ragione dietro la scelta di posticipare l'uscita della serie animata

The Prince, serie animata HBO Max su Famiglia Reale

Foto HBO Max

Il 9 aprile 2021, quando la Famiglia Reale ha annunciato la morte del principe Filippo, amato consorte della Regina Elisabetta, il mondo intero si è fermato per qualche istante. A distanza di un mese dalla perdita di Filippo, Buckingham Palace è ancora in lutto, e HBO Max ha deciso di rimandare l’uscita di “The Prince”, una serie animata che si prende gioco della Famiglia Reale e che avrebbe dovuto debuttare proprio in questi giorni.

Per approfondire la tematica, ecco alcuni articoli davvero “reali” che non puoi perdere:

“The Prince”, la serie animata che si fa beffe della Famiglia Reale

Creata dal produttore Gary Janetti, “The Prince” ruota intorno a una versione immaginaria del principino George, il primogenito di William e Kate, nonché futuro erede al torno, e della sua famiglia. Tuttavia, pare che il principe Filippo, ritratto come un vecchio decrepito, non ne esca in modo particolarmente lusinghiero, tanto da spingere il network a posticipare l’uscita della serie, al fine di non urtare la sensibilità della famiglia e del pubblico.

famiglia reale inglese
Foto Getty Images | Ben A. Pruchnie

HBO rimanda l’uscita della serie

Apprendere la notizia della morte del principe Filippo ci ha molto rattristati“, ha dichiarato un portavoce di HBO Max a The Hollywood Reporter. E ha aggiunto: “Per questo motivo modificheremo i nostri pani per il debutto della serie e una nuova data per la messa in onda verrà resa nota in un secondo momento“.

Chi darà voce ai personaggi: il cast

Ancora non è chiaro se il personaggio del principe Filippo, doppiato da Dan Stevens, verrà modificato prima del rilascio della serie animata, mentre gli altri personaggi reali sono stati già delineati. Janetti darà infatti voce al principino George, Orlando Bloom al principe Harry, Lucy Punch a Kate Middleton, Condola Rashad a Megan Markle, Iwan Rheon al principe William, Frances De La Tour alla regina Elisabetta e Sophie Turner alla principessa Charlotte.

Ma cosa avrebbe pensato Filippo?

Rappresentare il duca di Edimburgo come un vecchio buffone è un inutile colpo basso“, ha commentato il giornalista Robert Jobson, autore dell’attesissimo libro dedicato a Filippo, “Prince Philip’s Century: The Extraordinary Life of the Duke of Edinburgh“, in uscita il prossimo 1 giugno. “In questo momento potrebbe essere fuori luogo, ma la satira va avanti da secoli. Fra l’altro il duca aveva un grande senso dell’umorismo e avrebbe potuto anche scherzarci sopra, perché era molto ironico“, ha ammesso Jobson.

Parole di Linda Pedraglio