L'anticonformismo e l'eleganza di Drusilla Foer a Sanremo ci elettrizza

L'inclusività arriva a Sanremo e noi non vediamo l'ora di vedere quali look sfavillanti sceglierà per il Festival più importante della musica italiana

L’anticonformismo e l’eleganza di Drusilla Foer a Sanremo ci elettrizza

Foto Instagram

La notizia che tutte stavamo aspettando è finalmente arrivata: Drusilla Foer sarà co-conduttrice a Sanremo al fianco di Amadeus. Una scelta innovativa, frizzante e dal gusto tutto inclusivo…come non esserne elettrizzate?

Alter ego dell’attore Gianluca Gori, Drusilla Foer è una nobildonna toscana dalla raffinatezza innegabile, una “anziana soubrette” – come la definisce il suo creatore – che ci stupirà con look eleganti, sofisticati e all’ultimo grido. Non potrebbe essere altrimenti per il primo personaggio en travesti di Sanremo.

Poliedrica e fashionista: Drusilla Foer è tutto quello che volevamo a Sanremo

Da dove iniziare per parlare dello stile inconfondibile della nonna spregiudicata più fashion d’Italia? Grinta da vendere, eleganza a palate e quel tocco personale che rendono i suoi look sempre un passo avanti.

Mai eccessiva, la Foer ama vestire in modo classico ma mai banale, mai sopra le righe. In una parola: azzeccato. Lo dimostrano già i capelli bianchissimi, quasi fili d’argento prezioso, ma lo confermano gli splendidi abiti lunghi che avvolgono un corpo di sicuro invidiabile.

Non mancheranno, ne siamo sicure, i suoi amati pantaloni a palazzo abbinati a ballerine, ma anche i tubini, gli abiti di lustrini e paillettes e gli inconfondibili occhiali.

Drusilla Foer è lo stile in prima persona, una vera diva d’altri tempi, e con la sua ironia tutta toscana e quel pizzico di nobiltà siamo sicure che ci incanterà come nessuna prima d’ora.

Parole di Giorgia Sdei