Khloé Kardashian e il body positive: addio Photoshop, benvenute smagliature

La terza sorella Kardashian non si vergogna delle proprie cicatrici, anzi, le ama

Khloe Kardashian partecipa all'evento Allergan KYBELLA presso IAC Building il 3 marzo 2016 a New York City.

Foto Getty Images | Cindy Ord

Che le sorelle Kardashian siano grandi fan di Photoshop non è certo un mistero: soprattutto Khloé, ha sempre sfruttato programmi e applicazioni per intervenire sul suo viso come sul suo fisico. Per questo è stata anche spesso criticata: in alcuni scatti i suoi connotati erano decisamente diversi.

Ora però ha spiazzato tutti con una foto su Instagram nella quale mostra le proprie smagliature.

Khloé Kardashian, influencer e imprenditrice, al momento si trova alle Bahamas con le sorelle Kourtney e Kylie Jenner, e tra una foto in posa e l’altra ha deciso di mostrare i suoi fianchi imperfetti.

Non è la prima star a essersi mostrata senza ritocchi: Chrissy Teigen e Demi Lovato sono alcune delle celebrity che hanno condiviso coi propri follower i loro “difetti”. Un monito contro la falsità di ciò che vediamo sui social.

Khloé non ha davvero modificato la foto?

Nella caption Khloé ha scritto “Amo le mie strisce” con tanto di emoji della zebra per sottolineare come ami le sue smagliature, frutto di dimagrimenti e della gravidanza. Una traccia della vita vissuta che portano tutte le donne, nessuna esclusa.

La sorella Kim ha commentato il post ironicamente: “It’s the waist for me…“, ovvero “Per me ami il punto vita…

In effetti, a osservare bene la foto, viene il sospetto che la terza sorella Kardashian abbia sì non modificato la pelle dei fianchi invitando all’amore per se stessi nonostante tutto, ma abbia comunque ceduto al ritocco del punto vita. Body positive sì ma fino a un certo punto?

Qualunque sia la verità sulla foto, l’importante è fare proprio il massaggio che veicola: le smagliature sono nell’ordine delle cose. Tutte le hanno e spesso sono al di là del nostro controllo. Nel tempo il nostro corpo cambia e porta i segni della sua evoluzione: amarli e accettarli è l’unica cosa che conta davvero.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.