Serie tv da vedere assolutamente: le 30 migliori di sempre

Innovative, originali o veri e propri classici ci sono alcun serie tv da vedere, costi quel che costi. Se non vedi l’ora di tuffarti in un binge watching senza precedenti, ecco i titoli che devi assolutamente recuperare.

ragazze con popcorn pronte a scegliere la serie tv da vedere

Foto di dean drobot/Shutterstock.com

Nell’epoca d’oro delle serie televisive siete sempre in cerca di serie tv da vedere? Ne avete guardate già tante ma puntate a scovare le migliori serie tv? Noi siamo qui per darvi una mano. Abbiamo deciso di raccogliere in una lista i titoli delle serie tv da vedere assolutamente, dalle italiane alle internazionali, da quelle su Netflix (il colosso dello streaming in HD) a quelle su Sky, a serie tv con personaggi femminili forti. Ecco i telefilm più belli di cui fare esperienza, tra mille generi, drammaticità e computer grafica strabiliante!

Continua a leggere

Serie Netflix da vedere

Se avete appena sottoscritto un abbonamento a Netflix o avete la fortuna di poter utilizzare quello di un amico non lasciatevi sfuggire queste serie televisive bellissime:

Continua a leggere

  • Maniac: siete in cerca di serie tv belle? Qui abbiamo ambientazione futuristica, estetica anni’80 e una Emma Stone sempre più eclettica in cerca della felicità. Il computer intelligente fatto di mille pulsanti colorati riuscirà a commuovervi! Il genere è drammatico/scientifico.
  • Sherlock: la rivisitazione in chiave moderna delle avventure di Holmes e Watson, la serie che ha lanciato Benedict Cumberbatch e la sua interpretazione sociopatica di un genio gelido che scopre il valore dell’amicizia e dei rapporti umani. Lontanissima dalla classica tipologia Tenente Colombo, che è meno spettacolare ma indubbiamente più familiare e domestica.
  • The Sinner: un telefilm da vedere che lascia col fiato sospeso fino alla fine! Jessica Biel è la protagonista della prima stagione di The Sinner, in cui interpreta una donna che commette un tremendo omicidio senza rendersene conto. Si dovrà scoprire il perché. Nella seconda stagione, appena uscita, si parla di comuni, sette e bambini traumatizzati dalle scelte opinabili degli adulti che gli stanno intorno.
  • Prison Break: tra le serie tv consigliate è un grande classico ormai, la storia di un uomo che si fa arrestare per poter ideare dall’interno di un carcere di massima sicurezza un’evasione impeccabile. Perché? Per salvare il fratello accusato ingiustamente dal braccio della morte.
  • Unorthodox: uscita da poco ha già fatto scalpore, questa serie tv consigliata parla di un’ebrea ortodossa che decide di scappare dalle restrizioni e dalle imposizioni di una vita all’insegna dell’integralismo religioso. La protagonista inizierà a scoprire il mondo reale e non vorrà più tornare indietro.
  • The Umbrella Academy: una sorta di accademia per X men frequentata da fratelli e sorelle disfunzionali che si ritrovano a dover sventare la fine del mondo. Serie tv consigliata soprattutto perché è molto divertente: ci ricorda la cruda ironia di Deadpool.
  • Mind Hunter: lo studio dei profili psicologici dei criminali seriali in giro per le prigioni degli Stati Uniti, attraverso incontri e interviste, portò due uomini e la loro equipe a definire le caratteristiche del serial killer. Una serie tecnicamente strabiliante ed emotivamente accattivante.
  • Community: una new entry su Netlix, la serie tv consigliata in stile sitcom che sitcom non è. Divertente fino alle lacrime, metacognitiva, visionaria e corale: troverete puntate ambientate in enormi fortini di coperte e guerre di paintball. Se non fosse ambientata in un community college ma in un ospedale ci ricorderebbe Scrubs per la quantità di risate e per la lieve ma onnipresente “idiozia” dei personaggi.

Le serie tv Sky

Non solo Netflix, ecco alcune serie tv da vedere che trovate su Sky:

Continua a leggere

  • Diavoli: la coppia dei protagonisti è inaspettata ma efficace, Alessandro Borghi e Patrick Dempsey sono due broker alle prese con attività professionali che diventeranno pericolose e metteranno a repentaglio la propria salute fisica e psicologica.
  • Big Little Lies: una serie incentrata sulle donne con un cast al femminile stellare. Amicizie e storie familiari che si intrecciano in una società borghese fatta soprattutto di apparenze, segreti e pregiudizi.
  • Victoria: la mini serie storica che racconta la vita della regina Vittoria, sovrana della Gran Bretagna tra fine ‘800 e inizio ‘900. Un’estetica da re!
  • Twin Peaks: una serie tv da vedere assolutamente, sempre che non lo abbiate ancora fatto. È ideata da David Lynch e parla dell’omicidio di Laura Palmer. Bisognerà scoprire chi è l’assassino, ma non sarà facile destreggiarsi tra i segreti della cittadina fittizia di Twin Peaks. Più che una serie tv da vedere, Twin Peaks è ormai un culto.

Serie tv italiane di successo

Se fino ad ora si è parlato soprattutto di serie straniere è giunto il momento di dare spazio anche a quelle italiane, ecco alcune serie tv consigliate prodotte in Italia che saltano da un genere all’altro. Ce n’è per tutti i gusti!

  • Gomorra: sui segreti della vita di strada e della camorra di Napoli. Ispirata dal saggio di Saviano e dal film di Garrone.
  • 1992 (1993, 1994): una serie in tre stagioni che parla delle vicende politiche e sociali di sei personaggi di diversa estrazione sociale e legati in qualche modo alle vicende di Tangentopoli. Ideata da Stefano Accorsi e ambientata tra Roma e Milano.
  • Suburra: Alessandro Borghi recita nella serie più apprezzata d’Italia, tratta dalle vicende del film di Sollima del 2015. Racconta della malavita ostiense, della corruzione politica e dei rapporti interpersonali in una società pericolosa.
  • Baby: sulla vita adolescenziale e problematica delle ricche figlie della borghesia romana. Tra bullismo scolastico e dubbi sulla propria identità sessuale, serate da escort e amori puri che fanno evadere dai propri drammi familiari.
  • Boris: la serie su chi gira una serie e prende in giro le serie e chi gira le serie. Boris è uno dei prodotti più divertenti in cui vi imbatterete, il cast è stellare. Un vero cult italiano!
  • L’amica geniale: fiction da poco uscita sulla Rai, è la storia di due amiche dalle capacità strabilianti e inaspettate. Una serie tv per ragazze da non perdere!
  • Skam Italia: il remake all’italiana della serie originale norvegese, Skam. Piace tantissimo agli adolescenti, perché parla della vita da liceali e degli amori della giovinezza.

Le migliori serie tv fantasy e sci-fi

Se siete appassionati di science fiction e supereroi ecco qualche titolo di serie tv da vedere che farà al caso vostro, tra adolescenziali e più impegnate:

Continua a leggere

Continua a leggere

  • Gotham: la storia dei segreti della malavita di Gotham prima dell’arrivo di Batman, raccontata dal punto di vista del commissario di polizia James Gordon. Quello che aiutò Bruce Wayne la notte dell’omicidio dei suoi genitori, esatto!
  • The Flash: restiamo nell’universo DC Comics con la storia di Barry Allen, meglio noto come Flash, e dei suoi tentativi di sventare attacchi terroristici, guerre sovrannaturali e sovrapposizioni temporali insieme ai suoi amici e al suo team di scienziati.
  • The vampire diaries: lo dice il titolo, ci sono i vampiri. Elena Gilbert vive a Mystic Falls ed è l’oggetto del desiderio di due fratelli vampiri, Stefan e Damon Salvatore, uno buono e uno cattivo. Vi divertirete a guardare ben otto stagioni e a scegliere per chi fare il tifo: team Stefan o team Damon?
  • The walking dead: in questo caso si parla invece di zombie, in una serie lunga dieci stagioni. Niente di più adatto a questo periodo: un virus è ormai fuori controllo, si è diffuso ovunque e fa risvegliare i morti. Nella lotta per la sopravvivenza dei protagonisti, però, gli infetti non saranno gli unici nemici.

Le serie televisive bellissime e imperdibili

Nella lista delle migliori serie tv non potevano mancare quelle che più di tutte ci hanno fatto sognare, quelle che ci hanno fatto commuovere, piangere, arrabbiare. Non perdetevi allora queste bellissime serie tv consigliate!

  • Chernobyl: la serie prodotta da HBO che racconta con sguardo semi-documentaristico le vicende del disastro nucleare del 1986. Poche puntate per un coinvolgimento emotivo ai limiti della sopportazione, ma senza patetismo o spettacolarizzazioni: sarà difficile non sentirsi la pelle bruciare e temere un nemico invisibile (le radiazioni) da cui non si può fuggire.
  • Game of thrones: la serie di genere storico-fantasy più celebre degli ultimi anni. Ancora una volta prodotta dalle sapienti e ricche mani di HBO e tratta dai romanzi di George R. R. Martin. Arrivate alla fine e partecipate al dibattito ancora acceso sul finale, vi sarà piaciuto o no?
  • Homeland: intelligence e antiterrorismo americani visti dall’interno e con lo sguardo dell’agente Carrie Mathison. Il circolo vizioso creato da carnefici e vittime e la brutalità di una guerra che sembra non finire mai vi terranno incollati allo schermo.
  • The leftovers: anche noti come “i rimasti”. In un mondo in cui scompare improvvisamente e senza ritorno il 2% dell’umanità ci si concentra sui drammi di chi rimane. Tra teorie complottiste, sette mistiche e famiglie spezzate messe a dura prova dalla natura effimera dell’esistenza.
  • True detective: una delle serie televisive più belle degli ultimi dieci anni, soprattutto se si parla della prima stagione. Ce ne sono tre disponibili in tutto, indipendenti tra loro, ma quella con protagonisti Matthew McConaughey e Woodi Harrelson vi terrà col fiato sospeso, nell’attesa di scoprire chi è il serial killer che sta terrorizzando una città della Louisiana.
  • Black mirror: ormai la trovate anche su Netflix ma anni fa, quando uscì e sconvolse il mondo degli amanti delle serie tv, era prodotta in Inghilterra, usciva in sole tre puntate per stagione e lasciava i fan con il fiato sospeso per mesi e mesi. Futuri tecnologici non ben identificati, intelligenze artificiali e distopie sociali senza ritorno. Se siete alla ricerca di telefilm belli, questo non può mancare.
  • The Handamaid’s tale: una serie che ha fatto scalpore per tante ragioni, dalla sua estetica particolare alla crudezza del mondo in cui è ambientata, dalle strabilianti prestazioni attoriali degli interpreti alla deriva estrema raggiunta da una società patriarcale e ormai sterile, letteralmente. In un mondo in cui ormai è quasi impossibile riprodursi, le poche donne ancora fertili sono usate come veri e propri soggetti da riproduzione e sottoposte a enormi punizioni psicologiche e corporali se contravvengono alle regole di sottomissione imposte.

Parole di Martina Di Paolantonio

Laureata in Moda e Costume e da sempre appassionata di cinema, arte contemporanea e scrittura. Amo scovare i dettagli particolari delle cose e raccontarli nel modo più glamour possibile.

Da non perdere