I segnali che ti fanno capire che non ti ama più

La fine di un amore può essere un grande dolore, ma affrontare la realtà è indispensabile per stare meglio: ecco i segnali che non puoi ignorare

segnali che non ti ama più

Foto Pexels | RODNAE Productions

Tutte le coppie entrano in crisi: capita dopo tanto tempo che si sta insieme, a causa di un momentaneo calo dell’interesse o per fattori esterni come stress, stanchezza o lontananza fisica. A volte, però, la distanza emotiva che si crea è così grande che può portare alla fine di una relazione: i motivi per cui il tuo partner non ti ama più possono essere tanti e possono anche non dipendere da te.

Quando sentiamo che potremmo avvicinarci alla fine, spesso ignoriamo questa sensazione sperando che tutto si risolva. In realtà, affrontare la realtà potrebbe salvarci da ulteriori sofferenze: è un gesto d’amore per noi stessi! Una rottura, per quanto dolorosa, non è una montagna insormontabile: tutto si può superare.

Non ti ama più: ecco i segnali

Starò capendo bene? È colpa mia? Dove sto sbagliando? Posso recuperare? Se ci poniamo tutte queste domande, l’ideale è parlarne. Chiarirsi non potrà che aiutarci a capire a che punto siamo.

Di certo non è facile e a volta forse si sta solo drammatizzando la situazione, ma se noti questi segnali, la tua storia d’amore potrebbe essere al capolinea.

Non ha più voglia di condividere

Che sia tempo, chiacchiere, oggetti affettuosi la mancata voglia di condividere con il partner potrebbe essere il segnale che non ti ama più. Questo perché come cantano i Beatles, Love is To Share, ovvero aver voglia di rendere partecipe il proprio compagno di tutto ciò che ci accade, di stare con lui il maggior tempo possibile, di accarezzarti e cercarsi. Le vostre vite non devono essere due rette parallele.

L’affetto è sostituito dalla critica

Tutti abbiamo dei difetti e qualcuno anche delle cattive abitudini. Amare significa però saper accettare l’altro in tutta la sua complessità, aiutarlo a migliorare senza però farlo sentire sbagliato né accusandolo. Quando invece l’affetto, la comprensione e il prendere in giro bonariamente vengono sostituiti dalla critica e dal giudizio, vuol dire che c’è dell’insofferenza, sintomo di un amore che si sta spegnendo. Quando si arriva all’umiliazione e allo svilimento è il momento di lasciar andare.

L’intimità e il cercarsi sono svaniti

L’attrazione fisica è la base dell’amore, ma con l’andare del tempo è inevitabile che la passione sia più tiepida e che il sesso sia ridimensionato. Quando però è totalmente assente significa che è venuto meno uno dei pilastri fondamentali del rapporto amoroso. Così come se non c’è più l’intimità, ovvero il cercarsi, avere un proprio linguaggio segreto, cercarsi anche quando si è lontani, mantenendo un contatto diretto ed esclusivo.

L’assenza supera la presenza

Uno dei segnali che potrebbe confermarti che non ti ama più e quando sono più le volte in cui non c’è di quelle che c’è. Che sia per organizzare qualcosa di piacevole a breve o lungo termine, o che si tratti di gestire le incombenze quotidiane, il partner è assente: ha altri impegni o semplicemente pone un veto netto a tutte le proposte, preferendo stare per i fatti propri. Quando si ama però la voglia di stare insieme supera tutto, anche se ci sono difficoltà, anche se si sta insieme da tanto tempo e si stanno vivendo momenti difficili.

Parole di Carlotta Tosoni