Fine di un amore: come superare la rottura e guardare al futuro

L'amore può finire e questo può causare grande sofferenza, ma questo periodo difficile si può superare, uscendone più forti

Fine di un amore

Foto Unsplash | Kelly Sikkema

La fine di un amore può essere molto dolorosa e a volte traumatica. Soprattutto se si viene lasciati, può capitare di avere la sensazione di non essere più padroni della propria vita: si sente la mancanza di un pezzo della propria vita, ci si convince che non si vorrà e non si potrà più amore, il dolore è così intenso che crediamo non finirà mai.

Invece, superare una rottura è possibile. Può essere più o meno difficile. richiede del tempo, ma il mal d’amore non è eterno, si può superare e uscirne più forti di prima.

C’è vita dopo la fine di un amore

All’inizio vi sentirete morire e vi sembrerà impossibile andare avanti: è assolutamente normale, ma dovete sapere che la vostra vita non finisce lì. Volenti o nolenti, riprenderete la vostra quotidianità e la vostra routine, tornerete a fare progetti e a innamorarvi.

Sembrerà impossibile, ma vedrete, sarà così. Ci siamo passati davvero tutti, perciò ecco alcuni consigli e suggerimenti per affrontare e superare la rottura.

Disperazione, tristezza, rabbia: vivi tute le emozioni

Il dolore e le emozioni che provoca non vanno nascoste bensì attraversate. piangiamo, disperiamoci e sfoghiamoci. Trovare un modo per elaborare la perdita e la sofferenza ci aiuterà a capire quanto successo e cosa proviamo.

Sentirci arrabbiati e traditi, poi, è assolutamente lecito. Per quanto siamo consapevoli che l’amore possa finire e che un legame, seppur profondo, si possa spezzare, sentirci feriti e risentiti è del tutto normale.

Diamoci del tempo per provare tutto questo spettro di sensazioni, buttiamole fuori e analizziamole: il tempo smorzerà le emozioni più violente.

Analizza la tua storia

Qualcosa è andato storto, sì, ma cosa? Ripercorrere la propria storia, gli errori, gli scontri e le avvisaglie di una fine ci aiuteranno a capire se abbiamo sbagliato o se semplicemente non eravamo compatibili.

Spesso, si tende a sentirsi in colpa per essere quello che si è, perché non si è saputo assecondare le richieste e i bisogni del partner: in realtà, semplicemente non eravate fatti l’uno per l’altro. I vostri caratteri e le vostre visioni non erano compatibili: ora siete entrambi liberi di cercare finalmente la persona giusta.

Se si fa strada la convinzione che non la incontrerete mai, che non ci sarà mai nessuno meglio del vostro ex, ponetevi questa domanda: il partner giusto mi accetterebbe per quello che sono e costruirebbe un futuro con me? La risposta è sì, quindi non era certo colui o colei che vi ha lasciati. Next!

Tieni i ricordi belli e fai tesoro degli insegnamenti

Ogni storia ha i suoi lati positivi: mantenere vivo il ricordo dei bei momenti passati insieme è prezioso per superare rabbia e dolore. Semplicemente, essere grati di aver vissuto esperienze piacevoli che saranno vostri per sempre.

Tutto quello che è accaduto è una lezione per il futuro, per migliorarsi, crescere, smussare certi lati del carattere, migliorarsi: la prossima storia la affronterete con maggiore maturità e consapevolezza.

Progetta il tuo futuro

Si può amare da morire, ma morire d’amore no” dice la canzone ed effettivamente è così: come dicevamo, la fine di un amore non corrisponde alla fine della vita. Reagire pensando al futuro è la chiave per riprendere in mano la propria vita.

Ci vuole del tempo, non abbiate fretta, verrà da sé la voglia di ripartire, di pianificare esperienze e viaggi, di uscire di casa, di divertirvi e impegnarvi in nuovi progetti.

Non vergognarti di chiedere aiuto

Non tutti siamo uguali come non lo sono tutte le relazioni: se stai molto male, se senti di non farcela da solo, se pensi che il mondo ti stia crollando addosso, sentiti libero di chiedere a chi è vicino a te di ascoltarti e aiutarti.

Se ti senti emotivamente debole, pensi che il tuo dolore sia davvero troppo grande per essere affrontato da solo e se il supporto di chi ti vuole non è sufficiente, non c’è nulla di cui vergognarsi. Parlare con un professionista sarà la migliore scelta per ritrovare il tuo equilibrio e la tua serenità.

Parole di Carlotta Tosoni