I migliori cocktail del mondo e la loro storia

Dalla Pina Colada all'italianissimo Spritz, ecco da dove arrivano e quali sono le storie dei migliori cocktail del mondo

cocktail

Foto Unsplash | Kobby Mendez

La pandemia da Coronavirus non ci ha sicuramente fatto diventare bartender. I cocktail, però, sono sicuramente stati tra i piccoli piaceri che ci siamo concessi durante questi mesi, anche a casa.

L’aperitivo casalingo è diventato un must, tra stuzzichini e tavole apparecchiate a regola d’arte. Tra Mojito, Spritz e Americano, sono diversi i cocktail che ci hanno fatto compagnia e che, molto probabilmente, continueremo a gustare negli anni avvenire.

Ecco quindi le storie di alcuni dei cocktail più conosciuti, e apprezzati, al mondo.

Mojito

Fresco e dissetante, il Mojito è trai i cocktail più apprezzati e conosciuto al mondo. Perfetto per gli amanti della menta fresca, questo drink è nato a Cuba, grande produttrice di rum e canna da zucchero tra il 18esimo e il 19esimo secolo.

La bevanda simbolo di questa Nazione è nata in modo semplice e per la grande disponibilità dei suoi ingredienti principali. Al rum, infatti, vennero aggiunti menta e succo di lime, per “smorzare” il sapore dell’alcol.

Il luogo più famoso al mondo per il Mojito è La Bodeguita del Medio all’Avana. Si racconta che lo scrittore Ernest Hemingway, trasferitosi nella capitale nel 1939, abbia apprezzato il cocktail a tal punto da dedicargli un’ode e scriverla su una parete del bar. Oggi, purtroppo, quest’ode è stata coperta dai messaggi dei clienti che sono passati di lì e hanno apprezzato, come il celebre scrittore, il drink a base di rum e menta.

cocktail mojito lampada
Foto Unsplash | Yasser Almuhaya

Caipirinha, il cocktail simbolo del Brasile

La Caipirinha è senza dubbio il cocktail più popolare del Brasile. Questo drink è realizzato con la cachaca, un liquore simile al rum, con il lime al posto della menta.

La storia della Caipirinha è piuttosto dibattuta. Alcuni sostengono che sia nata nelle fattorie di San Paolo come drink da degustare durante le feste, mentre altri dicono che sia stato creato come una sorta di elisir durante l’epidemia di influenza spagnola all’inizio del XIX secolo. Questo perché il lime, contenuto nel drink, forniva ai malati una dose aggiuntiva di vitamina C.

Questo cocktail, come forse saprete, è disponibile in tantissime varianti. Si può infatti trovare anche nella versione con il frutto della passione o alla fragola.

cocktail caipirinha
Foto Unsplash | Maria das Dores

Spritz, cocktail fieramente italiano

Anche noi italiani siamo maestri nella realizzazione di cocktail a regola d’arte. Lo spritz, infatti, è nato in Italia, più precisamente a Padova. Inventato dai fratelli Barbieri, questo cocktail realizzato con Aperol e prosecco nel 2019 ha festeggiato il suo centenario.

Una bevanda gustosa, fresca e semplice da realizzare. Perfetta anche per tutti coloro che sono alla ricerca di un cocktail leggero da accompagnare a deliziosi stuzzichini all’ora dell’aperitivo.

Tra l’altro, il termine “spritz” deriva dalle guerre napoleoniche. I soldati austriaci, infatti, aggiungevano uno spruzzo d’acqua ai vini, per loro piuttosto forti, del nord Italia, per renderli più bevibili.

Leggi anche: Come preparare uno Spritz a regola d’arte e le sue varianti

aperol spritz
Foto Unsplash | Jannis Lucas

Sangria

Ci trasferiamo in Spagna per parlare della loro bevanda alcolica più famosa: la Sangria. Le origini di questo cocktail a base di vino e frutta risalgono al Medioevo.

In quel periodo l’acqua conteneva un sacco di batteri ed era poco sicuro berla. Per questo, gli spagnoli preferivano l’alcol. Proprio in quel periodo venne creata la Sangria, bevanda con un mix fermentato di vino rosso, brandy e frutta.

Oggi, la sangria è la bevanda perfetta per accompagnare le tipiche tapas spagnole e si può trovare in tantissime varianti, con vino bianco o spumante.

sangria cocktail
Foto Unsplash | Luis González

Pimm’s

Il Pimm’s è un liquore a base di gin creato in Inghilterra dal pescivendolo James Pimm. I cocktail a base di Pimm’s sono generalmente realizzati con limonata frizzante e conditi con frutta fresca e qualche foglia di menta.

Super dissetante, il Pimm’s è un cocktail prettamente estivo, che può essere però bevuto anche nei mesi più freddi dell’anno, servito con una deliziosa varietà di frutta fresca di stagione.

pimms bevanda bicchieri
Foto Unsplash | Becky Fantham

Piña Colada

Se siete amanti dei sapori super dolci non potrete non amare la Piña Colada. Questo cocktail, che arriva direttamente da Puerto Rico, è stato creato nel 1954 da Ramon “Monchito” Marrero, barista del Caribe Hilton di San Juan.

Dopo aver sperimentato diverse combinazioni per più di tre mesi, il barista è riuscito a creare una bevanda che ci fa vivere, sorso dopo sorso, le atmosfere dell’isola caraibica.

La Piña Colada, fresca e dissetante, è il risultato di diversi esperimenti che hanno poi portato Marrero ha mescolare sapientemente rum, ananas e crema di cocco.

pina colada cocktail cocco
Foto Unsplash | Brenda Godinez

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.