Black Friday, tutto quello che devi sapere

Allacciati le cinture, il Black Friday sta arrivando! Ecco tutto quello che devi sapere per prepararti alla giornata più "nera" dell'anno!

Pubblicato da Francesca Scarabelli Mercoledì 20 novembre 2019

Black Friday
Foto Shutterstock | Roman Samborskyi

Come ogni anno il Black Friday sta arrivando a grandi passi e, in alcuni casi, è più atteso del Natale. Questo perché per molti Black Friday fa rima con “acquisti a prezzi scontatissimi”, e a ragione. Sono tanti i marchi e le firme di rilievo che propongono i loro prodotti con un ribasso che supera anche il 60%. Se non vuoi perderti neanche un’offerta, iscriviti ad Amazon Prime Now, il programma di Amazon che premia la tua fedeltà.

Black Friday Amazon 2019: la data e le offerte da non perdere

In Italia, oltre che nei negozi fisici e nelle grandi catene, il Black Friday si può celebrare su Amazon, il colosso delle vendite online. Il Black Friday 2019 inizierà ufficialmente venerdì 29 novembre e sarà seguito dal Cyber Monday, lunedì 2 dicembre. Già dalla seconda metà di novembre, però, Amazon propone una serie di offerte a scadenza oraria o giornaliera per ingannare l’attesa fino al venerdì fatidico.

Appena scoccherà la mezzanotte del 29, avrà ufficialmente inizio la giornata di sconti su Amazon, senza dover fare file interminabili davanti ad un negozio o dover litigare per l’ultimo oggetto rimasto. Rimani incollata allo schermo: migliaia di oggetti di ogni categoria saranno scontati oltre il 50%; orientarsi non è facile, soprattutto se si naviga per categorie o facendo ricerche specifiche. Puoi quindi affidarti alle pagine dedicate,  che ti porteranno direttamente alle migliori offerte di questa giornata speciale.

Non trascurare nemmeno le Offerte Lampo, uno dei modi migliori di fare ottimi affari: si tratta di promozioni limitate nel tempo – a volte non durano nemmeno un’intera giornata – che offrono forti sconti su determinati prodotti. In questo caso i clienti Prime sono ulteriormente avvantaggiati: potranno infatti scoprire le Offerte Lampo con 30 minuti di anticipo rispetto agli altri. Scopri qui come iscriverti a Prime.

Il Cyber Monday, per gli acquisti tecnologici

Dopo il Black Friday, un’altra giornata dedicata allo shopping si sta facendo largo nelle abitudini anche di noi italiani. Si tratta del Cyber Monday, il primo lunedì successivo al venerdì nero: è una giornata dedicata agli sconti relativi ai prodotti di elettronica venduti nei negozi online.
Questa usanza abbastanza recente, nata nel 2005, ma non ne possiamo fare a meno! Inutile dire che, anche in questa giornata, un giro su Amazon e sugli e-commerce delle principali catene che si occupano di elettronica è d’obbligo!  É il momento giusto per cambiare il tuo smartphone o la tua vecchia aspirapolvere: approfittane!

Le origini del Black Friday: teorie, leggende e misteri

Come Halloween, anche il Black Friday deve i suoi natali agli Stati Uniti, e si celebra il giorno successivo al giorno del Ringraziamento, dove tradizionalmente i negozianti americani propongono forti sconti sui prodotti per incentivare gli acquisti e dare il via alle spese natalizie.

Le origini del nome sono abbastanza incerte. Una delle leggende metropolitane più diffuse racconta che il venerdì nero si chiamerebbe così perché era il giorno in cui venivano svenduti gli schiavi neri, di cui i ricchi possidenti facevano incetta per procurarsi nuove braccia per le loro piantagioni. Sebbene molto suggestiva, la storia è inventata di sana pianta.

Un’altra teoria sulle origini del Black Friday fa invece riferimento ai registri contabili dei commercianti, che venivano compilati con l’inchiostro rosso per i conti in perdita e con l’inchiostro nero per quelli in attivo. Il venerdì successivo al Ringraziamento in genere segnava l’inizio del periodo dell’anno più proficuo per i venditori, capace di riportare i conti “in nero”, quindi in attivo. Anche questa storia, però, è tutta da verificare.

Black Friday Amazon Prime
Foto Shutterstock | Kaspars Grinvalds

La vera storia del Black Friday

Sembra che la vera storia del Black Friday, o perlomeno del suo nome, sia nata a Philadelphia nel 1961. Il termine Black Friday, però, indicava qualcosa di tutt’altro che positivo: veniva infatti usato dai poliziotti per descrivere una giornata in cui i negozi erano invasi dai clienti e il traffico era in tilt. Solo negli anni Ottanta questo termine ha cominciato ad entrare nell’uso comune, nonostante i commercianti abbiano tentato di modificarlo in Big Friday per dargli una accezione meno negativa.

Come possiamo constatare, questo tentativo fallì ma, nonostante il nome, il Black Friday ha cominciato a diffondersi dagli Stati Uniti al resto del mondo.

Un fenomeno sempre più globale

Il Black Friday è diventato un fenomeno sempre più globale, grazie anche agli sconti su internet di grandi piattaforme come Amazon, che offre anche la comodità del servizio Amazon Prime, in grado di far arrivare gli acquisti direttamente a casa in poche ore e senza spese di spedizione. In più è gratuito per il primo mese, per poter toccare con mano tutti i suoi vantaggi a costo zero.

In Italia si registra un numero di adesioni ogni anno maggiore. Infatti, secondo lo studio condotto da Awin, lo scorso anno si è registrato un incremento del 267% delle vendite la settimana del black friday comparata a quella precedente.

Un indicatore economico importante per gli analisti

Non sono solo le persone che devono fare acquisti in vista del Natale ad aspettare con ansia il Black Friday, ma anche gli analisti finanziari. Questa giornata, infatti, è considerata un importante indicatore statistico della propensione alla spesa e ai consumi ed è spesso utilizzata come parametro che permette di stimare l’andamento dell’intera stagione natalizia. Insomma, permette di capire anche quale sia la capacità di spesa dei consumatori.