6 consigli per un’abbronzatura sana

6 consigli per un’abbronzatura sana

Foto Shutterstock | Zolotarevs

È finalmente arrivata l’estate e, fra le main priorities, oltre al relax vi è sicuramente l’abbronzatura da sogno! Ore ed ore trascorse sotto il sole cocente, mettendo a rischio anche la nostra salute con la possibilità di prendere un’insolazione o di veder comparire quelle fastidiosissime macchie rosse sulla pelle, per veder poi andar via l’abbronzatura dopo un paio di settimane di ritorno alla vita quotidiana.

Non disperate, con qualche accortezza riuscirete a sfoggiare un’abbronzatura sana e degna di nota fino alla fine di settembre e, se sarete fortunati, anche a ottobre. Basta non farsi prendere dal panico e seguire i nostri sei consigli.

1.   Il peeling

1. Il primo consiglio che sentiamo di darvi è quello di preparare accuratamente la pelle prima di esporla in modo diretto al sole. Il primo step per un’abbronzatura da sogno, infatti, è l’esfoliazione della pelle che consiste nel fare un peeling delicato, almeno una volta a settimana, che servirà a eliminare le cellule morte, rendendola più morbida.

È molto importante decidere quando fare il peeling. L’ideale sarebbe evitare l’esfoliazione pochi giorni prima di prendere il sole, in quanto tende a rendere la pelle particolarmente sensibile, con il rischio di veder comparire macchie rosse e scottature dovute alla diretta esposizione ai raggi UV. Questo è il primo passo verso un’abbronzatura splendida e uniforme.

2.   Cura l’alimentazione

Per proteggere la pelle dalle scottature non è sufficiente limitarsi alla scelta dei solari da applicare prima, durante e dopo l’esposizione al sole ma è necessario agire anche sull’alimentazione, scegliendo i giusti alimenti.

Prediligete cibi contenenti calcio, zinco e antiossidanti per mantenere la vostra pelle bella e sana. Noi vi consigliamo il consumo di molta frutta di stagione: fragole, meloni, kiwi, pomodori e altrettanta verdura come carote, spinaci e peperoni ricchi di antiossidanti.

3.   Bevi tanta acqua

Bevete a sufficienza per avere una pelle sana in grado di preservare più a lungo l’abbronzatura. La quantità consigliata è di almeno 2 litri d’acqua al giorno, ma se si è in gravidanza o se si soffre di particolari patologie, oltre ai due litri consigliati, sarebbe opportuno berne qualcuno in più. L’idratazione non è un optional per la salute, non solo della pelle ma di tutto il corpo. Si consiglia, inoltre, di evitare le bevande troppo zuccherate e di bere, in alternativa all’acqua, il tè verde, ricco di antiossidanti.

4.   Idrata la pelle

4. Idratazione è la parola d’ordine. In generale, l’eccessiva esposizione al sole potrebbe creare molti fastidi, ragion per cui è importante idratare la pelle prima, durante e dopo la diretta esposizione. Il nostro consiglio è quello di utilizzare una lozione doposole particolarmente idratante, in grado di rallentare il processo di rinnovamento della pelle, consentendo all’abbronzatura di durare più a lungo.

5.   Utilizza la protezione solare

Applicare correttamente la protezione solare è indispensabile. Solitamente la si applica 20-30 minuti prima di esporsi al sole. Tuttavia, per evitare la comparsa di macchie rosse sulla pelle, soprattutto se si è in gravidanza, è molto importante riapplicare la crema solare ogni due ore circa. Se non sai quanta crema usare, segui la “regola delle 2 dita” che consiste, come si intuisce dal nome, nell’applicare due dita di prodotto su tutto il corpo.

6.   Usa solo prodotti delicati senza alcol

Per ultimo ma non per importanza, vi consigliamo di usare prodotti delicati, evitando quelli con alcol che potrebbero seccare la pelle. Con le giuste accortezze, riuscirete a ottenere un’abbronzatura sana in grado di durare anche più a lungo!