Vacanze nei paesi tropicali: consigli utili

Le vacanze nei paesi tropicali vanno eviatte se avete bambini al di sotto dei 2 anni. I rischi sono veramente troppi. Anche per gli adulti esistono dei rischi: ecco alcuni consigli.

tropici

 
State programmando le vacanze estive in un paese tropicale o sub-tropicale? Avete dei bambini piccoli? Allora sappiate che se il bambino ha meno di 2 anni sarebbe meglio evitare queste mete. I rischi per il vostro piccolo sarebbero troppi.
 
I rischi per il vostro bambino sono i seguenti: infezioni gastrointestinali anche gravi, epatite, insolazioni, malattie trasmesse dalle punture di insetti, in particolare la malaria.
La maggior parte dei paesi tropicali può nascondere pericoli anche maggiori: serpenti, ragni velenosi o scorpioni.
 
I rischi per voi adulti sono gli stessi, anche se le conseguenze sono meno gravi. Ecco qualche consiglio utile.

  • Per evitare la “diarrea del viaggiatore” che colpisce durante il viaggio, ma anche al ritorno, bevete solo acqua in bottiglia e per un’ulteriore sicurezza, fatela bollire.
  • Non aggiungete ghiaccio alle vostre bevande.
  • Usate l’acqua della bottiglia per lavarvi i denti.
  • Non bevete latte se non è stato bollito e evitate tutti i latticini (gelati, formaggi freschi, panna).
  • Evitate la frutta non sbucciata e mangiate solo verdure cotte.
  • Non mangiate frutti di mare e pesce poco cotti e non acquistate alimenti venduti all’aperto, nei mercatini o nei chioschi sulla strada.
     
    Per evitare la malaria: usate un repellente e di sera cercate di non spruzzarvi il profumo. La notte, usate spray o zampironi che tengano lontane le zanzare. Se vi è possibile, cercate di alloggiare in hotel dotati di zanzariere alle finestre.
     
    Consultate la vostra Asl per sapere se sono obbligatorie o consigliate delle vaccinazioni prima di recarvi in un paese tropicale o sub-tropicale.
     
    Foto: pro.corbis.com

  • Parole di Irene