Tendenze abiti floreali per la primavera 2021: i più belli

Ogni primavera segna il ritorno dei fiori, ma non bisogna essere scontate. Ecco i look perfetti per i nostri abiti floreali quest'anno

abito floreale arancione decolette

Foto Getty Images | Edward Berthelot

A breve potremo ammirare i primi boccioli sugli alberi. La fioritura primaverile è dietro l’angolo, quindi meglio iniziare a prepararsi. Gli abiti floreali sono un grande classico, che torna sempre di moda, non importa quante altre tendenze fiocchino (o sboccino?) quell’anno. 

Ogni stagione, però, è un po’ diversa, proprio come i petali che vedremo stampati sui nostri abiti, e il 2021 non fa eccezione.

Per dedicare un look alla stagione che verrà, nella speranza che porti un vento nuovo anche sulle nostre vite, ecco i migliori abiti floreali da indossare per la primavera 2021.

I requisiti degli abiti floreali per la primavera 2021

Parlando di gonne, per la primavera che sta arrivando, i nostri abiti floreali si dovranno concentrare sulle medie lunghezze. Principalmente midi, ma anche i maxi andranno molto forte. 

Poco super short, ma non disperate, per qualche serata mondana o se dovesse arrivare un caldo inconsueto, c’è qualche opzione anche per quelle di voi che apprezzano i tagli più corti. 

Per la silouette perfetta, bisognerà guardarsi alle spalle. Cosa intendiamo dire? Che ci sarà un grande ritorno dello stile impero. Il retrò invece si fa sentire con le maniche a palloncino.

Bustier e gonne ampie poi ci riportano agli abiti di corte, che però non ci vietano di indossare anche tessuti più leggeri e sbarazzini nello stile del caftano.

Infine, veniamo alle nostre stampe floreali. Per la primavera 2021 bisognerà concentrarsi soprattutto sulla dimensione maxi. Niente fiorellini, vogliamo mostrare un vero bouquet.

Bisognerà anche giocare sul contrasto, con lo stile “mix and match”. Abbinando alle stampe floreali pattern più geometrici e lineari. 

Gli accessori perfetti per i look floreali

Per quanto riguarda gli accessori, invece, libertà assoluta. Borse maxi o pochette mini, tacco alto o rasoterra. Purché si rispetti il diktat delle stampe floreali, l’importante è sentirsi a proprio agio.

Parole di Elena Pavin

Mi chiamo Elena Pavin, classe 1994, ho conseguito il diploma artistico solo prima di scoprire di non voler fare l’architetto né la designer. Così ho cambiato radicalmente i miei piani: all’Università di Milano-Bicocca ho studiato giapponese e mi sono laureata in Comunicazione interculturale, ho terminato i miei studi diplomandomi alla Scuola di Giornalismo. Amante dell’arte, incuriosita dalle tendenze, fanatica dell’enogastronomia (tanto da decidere di diventare sommelier). Nel 2020 ho iniziato a collaborare con Alanews e Deva Connection