5 consigli per scrivere una didascalia perfetta su Instagram

Dagli hashtag alle emoji, dal limite di caratteri alle notizie accattivanti, ecco come scrivere delle didascalie per IG davvero fantastiche

instagram

Foto Pexels | Cristian Dina

Il potere dei social network è praticamente infinito. Ci permettono di rimanere in contatto con le persone, di condividere con amici e follower i nostri ricordi più belli e, alcune volte, anche di fare network, trovare offerte di lavoro e lavorare proprio con i social. Tra tutti, il più utilizzato per fare tutte queste cose è Instagram.

Instagram, anche se può sembrare il contrario, non è però così semplice da utilizzare. Non basta postare foto carine. Bisogna studiare il proprio profilo, rendendolo appetibile alle persone e alle aziende. Soprattutto, c’è una cosa fondamentale che molti trascurano: la didascalia.

Didascalia: i nostri consigli per scriverne di fantastiche su Instagram

La didascalia, sotto le proprie foto su IG, è davvero fondamentale. Non basta pubblicare la foto e inserire qualche emoji per attirare l’attenzione. Ecco quindi 5 consigli per scrivere delle didascalie perfette.

Non divagare, esprimi in modo diretto il tuo messaggio

Su Instagram gli utenti scrollano compulsivamente e quando si ritrovano di fronte ad un “muro di parole” molto spesso non arrivano a leggere oltre la terza riga. Per questo, dovreste sempre ricordarvi di non superare i 2000 caratteri e di esprimere, nello spazio che avete a disposizione, i concetti fondamentali. Non divagate, andate dritti al punto e, se volete, utilizzare anche delle frasi ad effetto che attirino l’attenzione dei vostri follower.

Per evitare di sbagliare, provate a scrivere la vostra didascalia sulle note del telefono. Così troverete più facilmente i refusi e riuscirete ad essere più sintetici e diretti.

Interagisci con i tuoi follower e fai delle domande

Quando scrivete una didascalia per Instagram, oltre ad essere sintetici, dovete anche riuscire a coinvolgere chi vi segue. Per questo concludere il vostro post con una domanda può essere super efficace. Questo perché farà capire a chi vi segue che non è “solamente un numero” ma che avete a cuore la sua opinione e avete il desiderio di interagire con lui/lei/loro.

Parla di temi di tendenza

Ti sei appassionato all’intervista di Meghan Markle e del Principe Harry con Oprah? Hai seguito tutte le sere Sanremo? Parlane su Instagram. Scegliete sempre argomenti di tendenza di cui parlare, che sia moda, musica, design o arte, e utilizzateli per creare contenuti e didascalie che siano coinvolgenti e legate all’attualità. Vedrete, il vostro profilo IG vi ringrazierà.

Utilizza le emoji su Instagram, ma senza esagerare

Le emoji, ovviamente, non vanno bandite, ma devono essere utilizzate con parsimonia. Evitate quindi di creare “muri” di emoji senza scrivere una sola parole. Scegliete con cura quelle che rispecchiano maggiormente il vostro “tone of voice” su Instagram. E ricordatevi, ovviamente, di provare ad utilizzarle anche nelle vostre stories e nei post su Facebook.

Scegli bene gli hashtag

Ovviamente gli hashtag su Instagram giocano un ruolo fondamentale. Quindi, scegliete un giusto mix di hashtag popolari e hashtag meno utilizzati, senza mai superare il numero massimo di 30. Per gli utenti di IG sarà più semplice trovarvi, interagire con i vostri post e, se li troveranno interessanti, sarà anche più semplice farvi seguire.

Parole di Benedetta Minoliti