Abbigliamento anni 70: la moda è tornata

Gli anni '70 non hanno mai abbandonato le passerelle e sono da sempre un motivo di ispirazione irrinunciabile per la moda. Quest'anno più che mai, però, i capi d'abbigliamento anni 70 e gli accessori prendono ispirazione dalla decade dei concerti e dei figli dei fiori, della moda "al naturale" e degli abbinamenti improbabili e fantasiosi

Moda anni '70

Foto Getty Images | Andrew Toth

La moda anni 70 è tornata! Se pensiamo agli anni ’70 sono tante le cose che ci vengono in mente: i pantaloni a zampa, i capi morbidi in fantasie colorate e particolari, le nuances calde dei marroni e degli arancioni, i capi d’abbigliamento un po’ naive e un po’ boho chic, perfetti per andare ai concerti.

Tutto ciò non è più relegato solo a quella decade, ormai lo avrete notato, sia in giro che sulle passerelle. La moda anni 70 è tornata, magari lanciata dal gusto fanciullesco del direttore creativo di Gucci Alessandro Michele, o magari perché doveva succedere e basta. Se siete amanti del vintage, dei colori caldi, degli abbinamenti tra fantasie apparentemente improbabili e dei capi dal gusto ricercato, ecco l’articolo che fa per voi, che ripercorre velocemente le scelte migliori da fare oggi per sfoggiare un look anni 70.

Leggi anche: tuta elegante, i modelli più belli

Abbigliamento anni ’70: i capi irrinunciabili

Pantaloni zampa d'elefante
Foto Zara

Tra i modelli più caratteristici della moda dei Seventies spiccano senza ombra di dubbio i pantaloni a zampa d’elefante. Che siano in denim o in cotone, in velluto a coste o pettinato, in tessuti leggeri come il lino o in versione invernale in lana i pantaloni dal fondo svasato gridano “anni Settanta” a pieni polmoni.

Jeans a zampa d'elefante
Versace Jeans Couture | Zalando

Già da diversi mesi è possibile trovare in giro modelli svasati e a vita alta, soprattutto in jeans, perfetti per qualsiasi tipo di fisico perché creano l’impressione di una gamba più lunga e di una vita più stretta. Ai capi in denim, poi, hanno cominciato ad affiancarsi anche quelli in tessuti stampati e colorati, tagliati sotto al polpaccio, con taschine sul davanti e gamba a palazzo. Ma pantalone a zampa significa anche tuta jumpsuit. Non potevamo aspettarci diversamente dall’abbigliamento anni 70!

Tuta rossa a zampa di elefante
Foto Missguided | Asos

Anche quella per le salopette e per le tute intere è una tendenza che ha preso piede negli ultimi tempi, tanto che tra i cataloghi delle collezioni estive ne troverete sicuramente una che incontra il vostro gusto: Zara, H&M e Mango, tra i brand low cost, propongono modelli colorati e raffinati, con spacchi laterali, perfetti per un outfit serale da sfoggiare sul lungomare.

70
Moda anni 70 stili

Anni 70 moda: bluse e costumi fantasiosi

Camicia in seta con stampa patchwork
Foto Etro

In fatto di fantasie particolari, la stampa cachemire è probabilmente una delle più longeve e onnipresenti di sempre. Grandi marchi del calibro di Etro non vi hanno mai rinunciato nel corso del tempo e oggi è possibile trovarla su costumi da bagno, bluse, camicette, pantaloni e chi più ne ha più ne metta. D’altronde anni ’70 significa anche questo: bluse a fantasia.

Costume intero stampa tropicale
Golden Point

L’abbondanza di ruches e tessuto caratterizza molti dei capi proposti dai brand di moda, così come la tendenza spalle scoperte e l’utilizzo di drappi di stoffa e accessori che arricchiscano il look. Le stampe geometriche e psichedeliche si alternano a capi a righe verticali o orizzontali e a modelli dai colori brillanti da abbinare a blocchi. Benetton, Zara, Goldenpoint propongono costumi a maxi righe dalle nuances calde per l’estate, in pieno stile Seventies, mentre i brand sportivi suggeriscono look sporty chic dal tocco vintage: tute, top, crop top in colori caldi e brillanti come il verde o il giallo ocra, da abbinare come più ci piace.

Look anni 70: accessori da non perdere

Accessori anni '70
Foto Zara

E infine niente di più adatto per arricchire il nostro look: gli accessori. Che si tratti di gioielli, bigiotteria o accessori per la testa la moda anni ’70 non ci delude. Pensate alle fasce, ai cerchietti imbottiti, ai cappellini o alle bandane. Ai fazzoletti realizzati all’uncinetto o ai foulard annodati a mo’ di fascia, perfetti da abbinare alle nostre acconciature lasciate al naturale. A differenza della moda anni ’80, che fa dell’artificio e dell’esagerazione i propri tratti caratteristici, anche in fatto di capigliature quella anni ’70 lascia più spazio alla “natura”. Basti pensare ai figli dei fiori, alle coroncine di fiori, alle treccine, ai capelli asciugati al naturale.

Scegliete gioielli e maxi gioielli colorati, catenine, ciondoli e orecchini piccoli a variegati: sono tantissimi i mini brand artigianali che producono gioielli disegnati e realizzati a mano, da mischiare come più ci piace!

Guarda anche i modelli più belli firmati H&M per l’estate!

Parole di Martina Di Paolantonio

Laureata in Moda e Costume e da sempre appassionata di cinema, arte contemporanea e scrittura. Amo scovare i dettagli particolari delle cose e raccontarli nel modo più glamour possibile.