Marylin Monroe: Anniversario della morte

Ricorre proprio in questi giorni l'anniversario della morte della bellissima icona femminile Marylin Monroe, scomparsa il 5 agosto del 1962 e rimasta alla storia per il suo smisurato fascino. Fu omicidio o suicidio? A 45 anni dalla morte ancora nessuna risposta a questo quesito.

Proprio in questi giorni ricorre l’anniversario della morte di Marilyn Monroe, avvenuto il 5 agosto del 1962, quando il corpo fu trovato in una stanza del suo appartamento a Brentwood, in California. Ecco la storia di un mito.
Sulla morte di una leggenda come Marylin Monroe aleggiano moltissimi misteri, come per ogni personaggio mitico. Da allora il mistero permane: fu un suicidio o un omicidio?
 
L’autopsia rivelò che ad uccidere la bellissima bionda Marilyn fu un avvelenamento da barbiturici, ma i suoi amici dissero che non poteva essere un suicidio, in quanto aveva solo 36 anni, felice ed aveva molti progetti per il futuro.
 
Molti altri dissero, invece, che poteva essere un suicidio, in quanto la sexy star, aveva un carattere molto fragile e scostante, e faceva uso abituale di tranquillanti ed alcool.
 
Un’ altra ipotesi è che fu uccisa dai Fratelli Kennedy, perchè voleva rivelare un patto segreto. Insomma tante voci, ma nessuna certezza, ancora oggi, dopo 45 anni dalla sua scomparsa.
 
La bella Marylin Monroe ha avuto una vita molto turbolenta, nel 1954 sposò Joe Di Maggio, giocatore di baseball di origini italiane, da cui poi divorziò, per sposare Arthur Miller, un drammaturgo molto apprezzato, ma divorzierà anche da lui nel 1961 perchè innamorata dell’attore Yves Montand.
 
Insomma una vita abbastanza intensa, durante la quale, la sua immagine sbarazzina la rese un’icona per molte donne e un sex symbol per tanti uomini.
 
Foto:

Parole di Ritana Schirinzi

Ritana Schinzi è stata collaboratrice di Pourfemme dal 2008 al 2014, occupandosi principalmente di bellezza, accessori beauty, stile.