La professionista della bellezza, un mestiere accessibile e sempre più ricercato

La professionista della bellezza, un mestiere accessibile e sempre più ricercato

Foto Shutterstock | Syda Productions

Quello della bellezza è un settore in netta crescita. In Italia si parla di un mondo che dà lavoro a più di 40mila persone per un fatturato di oltre 10 miliardi di euro, merito di una sempre maggiore attenzione degli italiani verso il proprio aspetto fisico.

Ne consegue che la professionista della bellezza è un lavoro sempre più richiesto dai grandi brand di cosmetica, profumi e benessere. Ma quali sono le qualità che bisogna avere per intraprendere una carriera di questo tipo? E come fare per cominciare a lavorare?

Come diventare una professionista della bellezza e quali competenze acquisire

Innanzitutto bisogna partire da realtà che conoscono questo lavoro da tanti anni come I-MODEL, un’agenzia specializzata nella selezione e gestione di professioniste della bellezza, ma anche di hostess e promoter per attività promozionali in tutta Italia. E proprio I-MODEL ci tiene a specificare: quando si parla di professioniste della bellezza si intendono diverse figure arruolabili nell’industria del beauty, come la Make Up Artist, la Consulente Fragranze fino alla Beauty Expert. Sono ruoli diversi ma ciascuno specifico in un aspetto della bellezza, e tutti con un unico denominatore comune: la cura della persona e del suo benessere.

In quanto alle competenze, la professionista di bellezza deve possederne varie. In primis deve avere ottime conoscenze nella cura dell’immagine personale, così da metterne in evidenza tutti i punti forti e migliorare quelli di debolezza. Inoltre deve essere empatica e avere una spiccata tendenza per il dialogo e le relazioni, qualità indispensabili per entrare in fiducia con le clienti su un argomento emotivamente spinoso come il proprio aspetto.

Altre attitudini molto ricercate nelle professioniste di bellezza sono la discrezione e la predisposizione naturale alla vendita, il perché è presto detto: il loro ruolo è ricercato in tantissime attività promozionali nelle quali viene richiesto un obiettivo minimo di vendita dei prodotti e dei servizi offerti dal brand per cui svolge le sue mansioni.

Risulta quindi fondamentale catturare l’attenzione dei potenziali clienti nel punto vendita, rendere accattivante il racconto del brand ed essere molto preparate – nonché sicure – ad ogni domanda del potenziale cliente. Infine deve essere a conoscenza delle principali norme igieniche in modo da poter garantire il massimo della sicurezza e la tutela della salute.

Il suo, infatti, è un lavoro diretto con il pubblico e gli “attrezzi” del mestiere sono strumenti che entrano a stretto contatto con la pelle: devono essere quindi sicuri, disinfettati e sostituiti se usurati.

Perché diventare una professionista della bellezza?

Rivolgendosi a un’agenzia come I-MODEL si comprende che il lavoro della professionista della bellezza può essere molto stimolante e variegato, perché lavora in contesti molto diversi (dalle farmacie agli store di marca fino a luxury store come La Rinascente) e con obiettivi differenti: di vendita, di pura notorietà e promozione.

D’altronde, l’industria del beauty è un mondo in continua espansione e ogni anno vengono lanciati sul mercato nuovi marchi, il ché comporta sempre ulteriori opportunità di lavoro. Per questo motivo, le professioniste della bellezza possono trovare facilmente un impiego, anche part-time oppure occasionale in ogni periodo dell’anno.

Per diventare professioniste della bellezza occorre essere formate a dovere e seguite nel percorso di crescita. In questo, l’agenzia di hostess e promoter I-MODEL è una delle più attive in Italia per chi vuole intraprendere la propria carriera nel beauty, con una formazione online molto precisa e flessibile, e operazioni promozionali svolte continuamente nelle maggiori città e province italiane.