Come perdere 2 kg in una settimana

Scopriamo insieme tutti i consigli da seguire per poter perdere 2 kg in poco tempo!

insalata

Foto unsplash | Louis Hansel shotsoflouis

Una dieta per perdere 2 kg dovrà essere sana ed equilibrata: anche se il peso da perdere non è moltissimo, il consiglio è quello di prendervi il vostro tempo e non pretendere di vedere i risultati in soli due giorni. Non abbiate fretta: una settimana o 15 giorni basteranno ad impostare un’alimentazione corretta ma soprattutto ad eliminare le cattive abitudini che, senza che ve ne accorgiate, sono capaci di regalarvi parecchi chili di troppo in pochissimo tempo. Perdere 2 chili in poco tempo, quindi anche in 3 o 4 giorni, potrebbe rivelarsi davvero controproducente: se non viene seguita una corretta alimentazione, il metabolismo potrebbe addirittura rallentare, l’organismo ne risentirebbe e le vostre energie tenderebbero a calare. Inoltre, non appena comincerete a mangiare un po’ di più rispetto a quei giorni di dieta, recupererete quei chili persi in men che non si dica. Quindi, è sempre meglio seguire una dieta sana e portare pazienza. Prima di intraprendere qualsiasi tipo di dieta dimagrante è altamente consigliato sentire il parere di un medico esperto.

La dieta per perdere 2 kg in una settimana

Leggermente ipocalorica ma soprattutto equilibrata, ecco a voi la dieta perdere 2 kg in una settimana: sette giorni sono un tempo ragionevole per raggiungere il vostro obiettivo, l’importante è non saltare i pasti e accompagnare l’alimentazione ad una corretta e costante attività fisica.

Diffidate sempre da chi vi promette, ad esempio, diete per perdere 2 kg in un giorno ma cercate sempre di attenervi a programmi equilibrati e che non rechino danno al vostro benessere.

Esempio di dieta per perdere peso in una settimana o in un mese

Qui sotto vi riportiamo un esempio di dieta da seguire per poter perdere 2 kg in una settimana o, perché no, anche in un mese. I risultati arriveranno, l’importante è seguire uno schema preciso e chiaro e lavorare con l’attività fisica sulle zone più critiche.

Lunedì: come prima colazione potreste optare per uno yogurt magro con 2 cucchiai di muesli e miele, una spremuta d’arancia o di pompelmo. A pranzo una costata di manzo accompagnata da insalata mista con germogli di soia condita con un cucchiaino di olio d’oliva, un panino (60 g). Per lo spuntino del pomeriggio uno yogurt magro alla frutta può bastare. A cena
penne (80 g) con pomodoro fresco, basilico e olio d’oliva con delle carote grattugiate condite con succo di limone e della frutta a scelta.

Martedì: a colazione uno yogurt magro con 2 cucchiai di muesli e una spremuta d’arancia. A pranzo insalata di riso (150 g) con 2 cucchiai di mais, 1 fettina di petto di pollo, sottaceti e olio d’oliva, melanzane alla griglia; per lo spuntino del pomeriggio della frutta secca a vostro piacere e uno yogurt magro; a cena due uova sode con spinaci al vapore e un panino alla soia (60 g).

Mercoledì: prima colazione uno yogurt magro con 2 cucchiai di muesli e una spremuta d’arancia accompagnata da due fette biscottate; a pranzo una porzione di fiocchi di latte (125 g) con zucchine trifolate o carote e tre fette di pane integrale (o un panino da 60 g). Per lo spuntino del pomeriggio uno yogurt alla frutta; a cena spaghetti (80 g) con tonno e pomodoro, con del pesce alla griglia (150 g) con erbe aromatiche e per concludere due albicocche.

Giovedì: prima colazione una tazza di latte parzialmente scremato con 3 fette biscottate e una banana; a pranzo insalata di riso (50 g) con gamberetti (60 g),piselli, rucola, pomodori e poco olio; per lo spuntino del pomeriggio un gelato alla frutta artigianale (una pallina). A cena minestrone di verdura con pasta (25 g) con dei fagiolini lessati conditi con 1 cucchiaino d’olio d’oliva e un panino (60 g).
Per concludere un frutto di stagione.

Venerdì: come prima colazione una spremuta di pompelmo, due noci e 3 fette biscottate con marmellata senza zuccheri. A pranzo prosciutto crudo (3 fette) con 2 fette di melone accompagnato da pesce spada ai ferri (150 g), peperoni rossi e gialli alla griglia. Per lo spuntino del pomeriggio uno yogurt alla frutta; a cena una sostanziosa insalata di fagioli bianchi (100 g), gamberetti (60 g) e olio d’oliva con verdure fresche in insalata e un panino (60 g). Concludete con una mela o una pera.

Sabato: prima colazione con uno yogurt magro con 2 cucchiai di muesli e una spremuta d’ arancia. A pranzo roast beef (150 g) con carote grattugiate e un panino (60 g). Spuntino con frutta di stagione e uno yogurt magro bianco. Per cena pesce al vapore con delle verdure miste lessate (condite con poco olio d’ oliva) e macedonia di frutta (150 g).

Domenica: come prima colazione una tisana del gusto che preferite e 3 fette biscottate con marmellata; a pranzo spaghetti con vongole conditi con limone e olio e insalata mista; paté di tonno con zucchine alla griglia con 1 cucchiaino di olio d’ oliva; un panino (da 60 g). Spuntino del pomeriggio con gelato alla frutta piccolo; per cena un piatto di bresaola con ananas o melone e un panino.

Dieta veloce per perdere 2 chili

Vi suggeriamo altri consigli per poter perdere peso velocemente, non sarà per nulla difficile e non dovrete fare altro che eliminare le cattive abitudini. L’importante è non pensare di poter ottenere risultati nel giro di pochissimi giorni.

Per ottenere il peso desiderato a colazione dovrete consumare uno yogurt e due o tre fette biscottate con un filo di miele. A pranzo e cena scegliete la carne magra del pesce, tacchino o pollo e una volta alla settimana potrete aggiungere un uovo o prosciutto crudo disossato. Accompagnate sempre il tutto da una porzione di verdura cotta o cruda condita solo con un filo d’olio extravergine e limone. Un paio di volte a settimana potrete anche consumare la pasta, a pranzo e meglio se integrale. Dite poi addio a tutte le cattive abitudini come ad esempio l’happy hour ipercalorico con gli amici; quando capita l’occasione preferite un bicchiere di bollicine o, meglio ancora, del succo di pomodoro accompagnati solo da verdure. Bevete sempre molta acqua, almeno due litri al giorno e integrate la vostra routine con un po’ di attività fisica.

Parole di Chiara Ricchiuti