Ginnastica facciale: gli esercizi per combattere le rughe

La ginnastica facciale aiuta a ridurre la formazione di rughe. Ecco gli esercizi migliori per occhi, viso e collo.

Ginnastica facciale

Foto Shutterstock | Tatyana Dzemileva

La ginnastica facciale (conosciuta anche come yoga del viso) è un particolare tipo di ginnastica anti-age indicata per tonificare la muscolatura del viso. Un insieme di esercizi mirati che aiutano a prevenire e a ridurre le rughe, rilassando la cute e agendo sui muscoli di volto e collo.

Continua a leggere

Alcuni movimenti agiscono sulla muscolatura degli occhi, altri contrastano il cedimento della pelle delle guance o di quella degli zigomi. Tuttavia, anche labbra e sopracciglia richiedono un’attenzione specifica, senza dimenticare che mento e collo richiedono un potenziamento ad hoc.

Continua a leggere

Ginnastica facciale contro le prime rughe

Tonificare l’ovale del volto aiuta (anche) a ridurre e a contrastare i segni dell’età. Le prime rughe, infatti, sono quelle naso-geniene che tendono a comparire proprio sulle pieghe laterali che si estendono tra naso e bocca.

Continua a leggere

Chi ha un viso magro tende a svilupparle prima, così come chi ha la pelle del viso molto secca. Per ovviare al problema, è importante iniziare ad eseguire una serie di esercizi mirati già intorno ai vent’anni. Anche se non è mai troppo tardi per prendersi cura della propria bellezza e del proprio viso.

Via libera, quindi, a smorfie davanti allo specchio, baci a schiocco, urla simulate e movimenti di stretching che migliorano l’elasticità dei tessuti. In tal senso può essere utile anche gonfiare di aria la parte superiore delle labbra, tenendo la posizione per circa 20 secondi.

Continua a leggere

Continua a leggere

Ginnastica facciale per la muscolatura degli occhi

Il muscolo del contorno occhi, così come quello del contorno labbra, sono molto delicati: se non vengono allenati costantemente possono dare origine a rughe d’espressione e a tutta una serie di fastidiosi inestetismi cutanei.

La ginnastica facciale, dunque, aiuta a migliorare la circolazione e a distendere i lineamenti, contribuendo (anche) a prevenire la formazione di palpebre cadenti, zampe di gallina o occhiaie. Un esercizio semplice e funzionale è quello di appoggiare il pollice e l’indice delle mani sulla fronte, spingendo delicatamente le sopracciglia verso il basso. L’obiettivo è creare una tensione costante, dal momento che si deve cercare di sollevare contemporaneamente i muscoli del viso verso l’alto.

Gli esercizi per tonificare il collo

Il collo è una parte del corpo estremamente delicata: se la pelle o la muscolatura si rilassano, infatti, si creano facilmente sia il doppio mento che sgradevoli cedimenti cutanei.

Continua a leggere

Continua a leggere

Per ovviare al problema, dunque, è necessario fare dei movimenti mirati per i muscoli più lunghi del collo stesso, così da rassodarlo e da migliorare al tempo stesso anche la circolazione sanguigna del viso. Un ottimo esercizio consiste nello stare seduto con la schiena dritta, portando la testa all’indietro. Da questa posizione, dunque, si deve deglutire (almeno) 20 volte, prima di tornare alla posizione iniziale (per poi ripetere nuovamente la serie).

Parole di Elisabetta Parise

Da non perdere