Come fare il cambio dell'armadio e non impazzire come ogni anno

Il cambio dell’armadio per la nuova stagione è una tappa obbligata da cui vorremmo scappare a gambe levate, ma come sopravvivere allo stress e farlo nel modo corretto senza impazzire? Ecco i trucchi...

Come fare il cambio dell’armadio e non impazzire come ogni anno

Foto Shutterstock | New Africa

Il cambio dell’armadio ogni anno, ad ogni nuova stagione, ci fa letteralmente impazzire al solo pensiero. Come evitare lo stress di questa tappa obbligata in casa? Ecco la guida in 10 mosse per affrontarla senza ansia (ma ricordandoci anzitutto cosa non togliere mai)!

1. Cambio armadio? Sì, ma sempre in compagnia


In compagnia tutto diventa più bello, anche il noiosissimo e lunghissimo cambio dell’armadio! Sistemare il guardaroba per la nuova stagione può trasformarsi in un momento divertente, da trascorrere con l’amica del cuore tra consigli e risate. Potete pensare di scambiarvi questo favore a vicenda: un giorno lo dedicate al vostro armadio e un giorno al suo, così non solo la pratica sarà più veloce, ma diventerà rilassante per entrambe!

2. Piazza pulita

Per rimettere tutto al suo posto, dovete prima svuotare ogni mensola e cassetto. Avete capito bene, togliete tutto e approfittatene per pulire per bene gli spazi in cui andrete a riporre abiti e biancheria intima.

3. Simili con i simili

maglioni nell'armadio
Foto Pixabay | FoYu

Catalogate tutti gli indumenti per tipologia e ricordate: simili con simili! Quindi gonne con gonne, camicie con camicie, giacche con giacche, pantaloni con pantaloni e così via. Se lo spazio è poco, dividete per macro-categorie: ciò che sta sopra separato da ciò che sta sotto… e il gioco è fatto! L’ideale è accorpare gli indumenti per tipo di uso: lavoro, tempo libero, sport, occasioni speciali…

4. Buttare via

Preparatevi ad accantonare le cose inutili e a buttarle via. Per favorire il cambio dell’armadio imponetevi una regola importante: tutto quello che non avete utilizzato nelle ultime due stagioni deve essere eliminato. Provatae tutto quello che avete e valutate se tenerlo o no. Eliminare, eliminare, eliminare!

5. Armadio in ordine = mente in ordine

Riponete le cose nuove e mettete via le cose vecchie secondo un ordine ben preciso: prima tutti i pantaloni e le gonne, poi i maglioni pesanti, infine magliette e camicette. Questo vi permetterà di recuperare sempre tutti i vostri capi tra un cambio e l’altro. I capi ibridi, quelli da mezza stagione, lasciateli in evidenza: quando ne avrete bisogno sarà più facile ritrovarli senza strapazzare il resto.

Per quanto riguarda i capi della nuova stagione da selezionare per il cambio dell’armadio, metteteli in ordine per indumento: apponete le grucce tutte nello stesso verso, mettendo prima vestitini estivi, a seguire pantaloni e gonne, poi maglioncini primaverili, magliette e camicette. Questo vi verrà particolarmente semplice se potete sfruttare la comodità di una cabina armadio.

6. Scatole, perfette alleate

In vista della nuova stagione potete riporre la biancheria invernale in pratiche scatole di stoffa, molto più versatili delle classiche scatole rigide. Vi permetteranno di non stropicciare i vestiti e, inoltre, saranno più facili da posizionare all’interno dell’armadio. Per il cambio delle scarpe, scegliete se possibile scatole delle stesse dimensioni in modo da rendere il tutto ordinato e omogeneo: l’ideale sarebbe etichettare ogni scatola così da avere ben chiara la situazione e trovare subito ciò che serve all’occorrenza!

7. Vestiti fuori stagione…

A seconda che sia estate o inverno, proteggete i capi che non state usando con alcuni sacchetti di plastica porta vestiti per metterli al riparo dalla polvere e dall’eventuale umidità.

8. Deodorante per ambienti

Una volta effettuato il cambio dell’armadio per la nuova stagione, potete realizzare un deodorante per la casa fai da te per mantenere comunque una buona profumazione negli ambienti, pensando anche a soluzioni che tengano lontani insetti e tarme. E occhio alla muffa, soprattutto se la vostra cabina armadio o il vostro mobile non ha un’areazione a regola d’arte.

9. Swap Party!

Ora che avete terminato, sicuramente vi ritroverete per le mani un sacco pieno di vestiti che non utilizzate più. Ecco le strade da percorrere: se sono vecchi e danneggiati dal tempo finiranno tra i rifiuti, se invece sono in buono stato potreste pensare di donarli a qualche ente di beneficenza che raccoglie abiti usati oppure portarli con voi in uno Swap Party, sperando di fare buoni affari!

10. Shopping list

Ora che abbiamo fatto piazza pulita è tempo di colmare il vuoto con del sano giro per negozi! Stilate una shopping list e correte a cacchia dei trend di stagione!

Parole di Giovanna Tedde