5 consigli per disinnescare i litigi di coppia

Ascoltare ed essere empatici sono solo due dei meccanisimi che possono aiutarci ad uscire da una brutta discussione o da un litigio senza "farci male"

5 consigli per disinnescare i litigi di coppia

Foto Pexels | Vera Arsic

In una coppia, soprattutto in un periodo particolare e difficile come questo, è normale che si possa incappare in litigi frequenti. A volte, infatti, anche non volendo di innescano delle situazioni per cui uno o l’altro esplode e non riesce più a tenersi dentro nulla. Questo, chiaramente, non può che far male alla coppia.

Il modo migliore per riuscire a venire fuori da un litigio è quello di provare a disinnescarlo. Come? Facendo un passo indietro. Capita, infatti, che uno dei due partner si imputi su qualcosa che non gli piace e che non lo fa stare bene in quel momento. Motivo per cui, riuscire a fare un passo indietro, provando a capire e ascoltare davvero il partner, può aiutare a disinnescare il litigio e a risolverlo.

Ecco quindi i nostri 5 consigli per provare a disinnescare un litigio di coppia.

Leggi anche: 5 segnali per capire se siete in una relazione sbagliata

Ascolta e pensa prima di esprimere la tua opinione

Molto spesso capito che, durante un litigio, la propensione sia quella di parlare senza ascoltare con attenzione cos’ha da dire il proprio partner. Il primo passo, quindi, per provare a disinnescare il litigio in corso è quello di fermarsi e riflettere prima di parlare, per pesare tutte le parole ed evitare di essere fraintesi e di generare incomprensioni che, a volte, possono anche essere irreparabili.

Prendersi le proprie responsabilità

Quando ci si sente attaccati, soprattutto durante un litigio di coppia, si tende a buttare tutte le responsabilità addosso al partner. Questo, ovviamente, è sbagliato e non fa assolutamente bene a nessuno. Per questo, per provare a disinnescare il litigio, è bene assumersi le proprie responsabilità. O almeno provarci.

L’empatia è la chiave per un rapporto sano e aiuta a disinnescare il litigio di coppia

Essere empatici è una caratteristica sempre molto apprezzata. Anche quando si litiga, l’empatia può venire in nostro soccorso. Riuscire a calarsi nei panni del partner, riuscendo così a capire cosa prova e cosa possa aver innescato il litigo, è anche la chiave per disinnescarlo e riuscire a mettere la parole “fine” ad una brutta discussione.

Prenderla con “leggerezza

In alcuni momenti, soprattutto quando si è stressati per altre situazioni, si tende a prendere tutto con estrema serietà, anche in coppia. Per questo, quando è in atto un litigio, è bene provare a prendere con “leggerezza” alcune cose che vengono dette o alcuni comportamenti. Questo, ovviamente, senza sminuire il partner o farlo sentire “in difetto”.

Mostrarsi propensi ai piccoli cambiamenti all’interno della coppia

In una relazione, soprattutto se di lungo corso, può capire che uno dei due partner senta la necessità di qualche piccolo cambiamento. Questo, chiaramente, può essere motivo di incomprensioni e litigi. Quando ci si ritrova in questa situazione, il modo migliore per disinnescare il litigio è mostrarsi aperti a piccoli cambiamenti. Ci sono cose, infatti, che non stravolgono del tutto la coppia ma, anzi, riescono a renderla ancora più unita e a far ritrovare ai partner quella passione che, in alcuni casi, può essersi persa nel corso del tempo.

Parole di Benedetta Minoliti