Bimbo di 11 anni si getta dal ponte: la prof lo aveva punito per l’uso del telefono in classe

Secondo quanto emerso, il gesto estremo del minore potrebbe essere collegato proprio al rimprovero ricevuto a scuola poche ore prima. Inutili i soccorsi, il suo corpo senza vita è stato ritrovato nelle acque di un fiume.

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 19 novembre 2018

Bimbo di 11 anni si getta dal ponte: la prof lo aveva punito per l’uso del telefono in classe
Foto: Pixabay

Tragedia in Francia, dove un bambino di 11 anni si è suicidato gettandosi da un ponte dopo un rimprovero a scuola. La professoressa lo aveva punito per l’uso del telefono in classe, e il minore avrebbe reagito in modo drammatico proprio a quanto accaduto poche ore prima tra i banchi.

Suicida a 11 anni: la ricostruzione

Secondo quanto riportato dal quotidiano francese Le Figaro, il suicidio di un bambino di 11 anni a Beausoleil sarebbe collegato a un episodio avvenuto in classe poche ore prima.

Il bimbo sarebbe stato punito dalla professoressa per aver usato il telefono a scuola, nell’istituto ‘Bellevue’ della sua città.

A fare il punto della vicenda è stato il procuratore Jean-Michel Prêtre, che ha ricostruito l’accaduto in conferenza stampa: “Il minore, come di consuetudine, si stava dirigendo con due compagni alla fermata dell’autobus per andare a casa quando ha annunciato ai suoi amici l’intenzione di suicidarsi”.

Poco dopo, il corpo senza vita dell’11enne sarebbe stato trovato nelle acque di un fiume, e il bambino si sarebbe gettato da un ponte nei pressi dell’area in cui è stato poi recuperato.

I compagni avrebbero allertato i genitori ma ormai non c’era più nulla da fare. Le indagini proseguono. Pochi giorni fa ci siamo occupati del caso di una bimba di 10 anni che ha tentato il suicidio. Sullo sfondo del dramma, gravissimi episodi di bullismo.