Come si bacia alla francese: tutorial e segreti per un bacio perfetto

Come si fa a dare il bacio alla francese perfetto? Si tratta del bacio più intimo e passionale in assoluto e sebbene venga spontaneo, agli inizi può suscitare qualche paura e perplessità. Scopriamo con il tutorial del bacio alla francese, come si dà nel migliore dei modi, quali sono i trucchi e i segreti per un bacio perfetto con la lingua.

Scena del film

Foto Getty Images | Liaison

Sono molti i ragazzi che si domandano come si dà un bacio alla francese e che cercano online tutorial che glielo insegnino passo passo. Difatti, soprattutto alle prime esperienze, è normale avere un po’ paura e conoscere i segreti per un bacio perfetto può senz’altro tornare utile!

Continua a leggere

Scopri tutti i segreti per (una bella limonata) un bacio passionale!

Continua a leggere

n realtà non c’è da temere nulla perché a dispetto dell’età e dell’esperienza, il bacio alla francese è sempre romantico, e si tratta di un preliminare importante nel rapporto, perché dalle terminazioni nervose della lingua e delle labbra partono quegli stimoli che accendono il desiderio e la passione. Ma come si bacia alla francese? Scopriamo insieme qual è l’approccio giusto!

Continua a leggere

Come si bacia alla francese

Il bacio alla francese, anche detto “bacio alla fiorentina”, avrebbe preso il suo nome più noto solo dopo la prima Guerra Mondiale. Parrebbe, infatti, che i soldati avessero iniziato a chiamarlo “french kiss” per un errore di pronuncia (francese al posto di fiorentino), e così è rimasto fino ai giorni nostri.

Questo spiegherebbe perché il bacio passionale, con la lingua, venga chiamato proprio così.
Ma l’idea che abbia origine italiana può trovare conferma anche in un altro antico modo utilizzato per indicarlo: “cataglottis”, dal latino cata (in basso) e glottis (glottide).

Continua a leggere

Continua a leggere

Fatta questa premessa sulle sue origini curiose, passiamo alla pratica per capire come si bacia alla francese correttamente.

Dopo gli step preparatori che prevedono il lavaggio dei denti per assicurarsi alito fresco e profumato e l’utilizzo di burrocacao per ammorbidire le labbra, è importante procedere nel modo giusto.

I baci a tutte le età! Perché ogni volta è come la prima volta

Continua a leggere

Continua a leggere

Bacio alla francese: tutorial

Per riuscirci seguite gli step del seguente bacio alla francese tutorial: sono corredati da immagini sul bacio alla francese che vi torneranno utili per imparare bene i vari passaggi.

  • Innanzitutto ricordate che non bisogna iniziare subito, e per forza, dalla lingua. Per dare un bacio con la lingua davvero unico, meglio iniziare stuzzicando il partner con “gentilezza”.
  • Cominciate allora con un leggero bacio all’angolo delle labbra, a occhi chiusi, che faccia capire all’altro tutto il sentimento che ci state mettendo. Sicuramente non vi fermerete qui!
  • Ora è il momento di fare la mossa successiva: aprite le labbra con dolcezza, ma con decisione, e fategli capire che siete pronte per lo “step” successivo. Questo è il momento di socchiudere gli occhi, se ve la sentite, e di guardarlo per un solo attimo: poi, accarezzate le sue labbra con la lingua e lasciate le vostre aperte per accogliere le sue.

Ah, le labbra, queste sconosciute! Tutti si focalizzano troppo sulla lingua e i suoi movimenti, tanto da dimenticarsene; invece sono importantissime! Per scaldare l’atmosfera, iniziate a mordicchiare il suo labbro inferiore e appena dopo succhiate quello superiore. Alternate i baci normali a questi piccoli “bonus” e lui non potrà più staccarsi da voi.

Continua a leggere

Continua a leggere

Per dare un bel bacio alla francese, è importante anche sapere quando smettere. Ok bene, avete fatto la prima mossa, vi siete lanciate, avete sfoderato le vostre armi migliori: è il momento di fare una pausa e guardarlo negli occhi, per fargli capire tutto il vostro desiderio (e la vostra soddisfazione per il bacio da manuale!).

Vi state ancora guardando negli occhi? Beh, ora tocca decisamente al partner fare la mossa successiva. Voi rimanete in attesa di un secondo bacio: il bis, se il primo è andato bene, non tarderà ad arrivare. Inoltre, questo gioco di attese e “tira-e-molla” riesce a rendere l’atmosfera davvero bollente.

 Come si bacia

Prima di passare al bacio alla francese bisogna però sapere come si bacia in generale, soprattutto se siete alle primissime esperienze o magari proprio al primo bacio.

Continua a leggere

Innanzitutto è il caso di scegliere un momento adatto, per esempio quando vi ritrovate soli o siete un po’ appartati dalla folla, in modo che ci sia la dovuta intimità. Dopodiché dovrete cercare un primo contatto fisico, sfiorandogli la mano, appoggiandovi delicatamente sulla sua spalla, dandogli una carezza, senza forzare i tempi.

Scopri tutti i luoghi più romantici d’Italia dove baciarsi!

Quando percepite che il momento è arrivato, non aspettate che sia il partner a fare la prima mossa, potete benissimo farla anche voi avvicinandovi lentamente alle sue labbra. Il primissimo bacio potrebbe essere a stampo, è normale, ma per renderlo da subito più passionale, vi consigliamo di mordicchiare delicatamente le sue labbra, di accarezzarle e sfiorarle, alternando i movimenti.

Importante è chiudere gli occhi per godere pienamente del momento e soprattutto per lasciarvi andare. Abbracci e carezze vi saranno utili per scaldare l’atmosfera e renderla più coinvolgente. Il resto verrà da sé!

Come si bacia con la lingua

Abbiamo visto quali sono i segreti di un bacio alla francese perfetto ma non vi abbiamo ancora svelato tutto su come si bacia con la lingua.

Difatti è importante conoscere anche le cose da evitare affinché tutto fili liscio, quegli errori da principianti che spesso si commettono per inesperienza quando si dà un bacio con la lingua.  Anche perché in questo caso l’imbarazzo e l’emozione per la situazione possono giocare brutti scherzi e farci fare qualcosa che “non va”.

Partiamo dal cosiddetto errore della lucertola, che si commette quando tiriamo fuori la lingua ancora prima di essere vicine alla bocca del partner (da qui il nome, simpaticissimo, di “bacio da lucertola”). Niente di grave, ma meglio aspettare quei due secondi in più.

E la lavatrice? Anche qui, chi è senza peccato scagli la prima pietra. Soprattutto agli inizi, capita di frequente di commettere questo sbaglio: prese dalla passione, iniziamo a “centrifugare” con violenza la lingua nella bocca del nostro partner. Meglio mantenere la calma e puntare sulla sensualità.

Un altro grande classico è mordere troppo forte, prese dall’euforia. Attenzione, perché ci vuole veramente poco per passare dalla passione al dolore, e dall’entusiasmo alla delusione.

Anche non prendersi pause e passare minuti e minuti con le labbra incollate non è una buona idea: meglio staccarsi per potersi guardare negli occhi e godere meglio del momento e dell’atmosfera.

Bacio passionale

Ora che sapete (quasi) tutto sul bacio alla francese, sulle cose da evitare e su come darlo correttamente, non resta che svelarvi alcuni segreti sul bacio passionale che lo renderanno ancora più speciale.

In primis è importante non essere monotoni. Una volta che avrete imparato come si bacia, dovrete necessariamente sperimentare cose nuove, evitando i soliti movimenti. Per esempio potreste provare a cambiare la velocità dei baci, alternandone di rapidi ad altri più lenti. Non tutti i baci devono essere identici, alternatene di profondi e intensi ad altri superficiali e teneri, premendo più o meno con la lingua.

Non siate sempre attivi o passivi durante il bacio, ogni tanto prendete il comando della situazione guidando il partner oppure lasciate che sia lui a farlo. E’ stuzzicante alternare i ruoli!

Un altro segreto per il bacio perfetto? Imparate a leggere il linguaggio del corpo del vostro partner perché non è detto che abbia i vostri stessi gusti ma potrebbe non rivelarvelo per imbarazzo.

I segnali positivi, ovvero quelli che dimostrano il suo apprezzamento, sono i sospiri di godimento e i suoi baci di risposta: se hanno un ritmo crescente evidentemente va tutto bene. Qualora così non fosse, con gentilezza chiedetegli cosa non va. Il modo migliore per venirsi incontro e trovare la giusta complicità è parlarsi.

Parole di Laura De Rosa

Laureata in Scienze dei Beni Culturali (110/110), redattrice web dal 2008, collabora con riviste e numerose testate online spaziando in diversi argomenti. Ama leggere, scrivere, viaggiare e dipingere.

Da non perdere