Natale 2016

Gambe gonfie per il caldo? Ecco i rimedi naturali per alleggerirle

Gambe gonfie per il caldo? Ecco i rimedi naturali per alleggerirle
da in Bellezza, Dieta E Fitness, Gambe, Prova Costume, Rimedi naturali, ritenzione idrica
Ultimo aggiornamento:

    Gambe gonfie rimedi

    Tipico disturbo femminile, accentuato dal caldo estivo, è quello delle gambe gonfie e affaticate. Si tratta di un problema di natura micro-circolatoria, nella maggior parte dei casi non grave, che però si ripercuote anche sull’estetica della gamba stessa, che appare edematosa e con vene affioranti. Così accade che a fine giornata, proprio quando ci stiamo preparando per una serata speciale, magari un salto in discoteca o un giro per locali, le nostre amate estremità ci tradiscono. Pesanti e rigide come fossero fatte di gesso, gonfie a tal punto che indossare i nostri sandali preferiti, rigorosamente tacco 12, diventa un’impresa ardua, così ci appaiono le nostre gambe e così ci fanno passare la voglia di metterle in mostra con shorts e abitini corti.

    Certamente le alte temperature registrate in questi giorni non aiutano, così come non aiuta la pesante umidità, però ci sono alcuni semplici consigli da seguire per trovare sollievo e alleggerire le gambe in modo che il gonfiore si attenui. Vediamo, intanto, le cause del problema.

    Ritrovarsi con le gambe gonfie e pesanti, legnose, magari afflitte anche da formicolii e crampi, non è raro in estate. Si tratta di un disturbo che colpisce prevalentemente la popolazione femminile, di tutte le età, e che si accentua laddove esista una predisposizione familiare. Accade che a causa del caldo esterno, il sangue che arriva alla parte inferiore del nostro corpo anche per via della forza di gravità, non riesce più a risalire verso il cuore, così i vasi si dilatano e il sangue ristagna. La tipica sensazione che si prova è quella di avere le gambe di sughero, quasi insensibili, e intorpidite, pesantissime da muovere. A fine giornata, specialmente se si è stati a lungo in piedi, oppure anche dopo ore di esposizione al sole, il disturbo può accentuarsi, e così anche il nostro malumore. Come trovare sollievo?

    Una delle prime cose da fare in estate, se si soffre di gonfiore alle gambe, è quella di modificare la nostra alimentazione, privilegiando cibi che aiutino il microcircolo venoso. Frutta e verdura, ricche di antiossidanti e di fibre, sono le nostre alleate migliori, ma indispensabili nella nostra dieta estiva sono anche i cereali (carboidrati complessi) e le proteine. Tra i cibi più benefici segnaliamo i frutti rossi, specialmente fragole e mirtilli, l’ananas, le banane, gli ortaggi di tutti i tipi, i cereali integrali sotto forma di pane, pasta e riso, ma anche cereali speciali come l’orzo in chicchi e l’avena.

    Quanto alle proteine, le migliori sono quelle del pesce (pesci azzurri ma anche molluschi come seppie e calamari, e i crostacei) e delle carni magre (come il pollo, il tacchino e il coniglio, da cucinare in modo leggero e con pochi condimenti), e non dimenticate le uova, vera miniera di antiossidanti, da consumare due volte alla settimana.

    A proposito di condimento, sceglietelo sempre vegetale e a crudo, il particolare il nostro buon olio extravergine d’oliva. Un’alimentazione di questo tipo aiuta a mantenere il corpo leggero ma in forma, tonifica i muscoli (cuore incluso) e le pareti dei nostri vasi sanguigni, infine agevola il transito intestinale aiutandoci a combattere anche il gonfiore addominale. Assolutamente out cibo-spazzatura e tutto ciò che sia troppo calorico, unto, speziato o zuccherato.

    Le persone sedentarie, o coloro che per lavoro sono costrette a rimanere a lungo sedute o in piedi, ovviamente sono molto più predisposte a ritrovarsi con le gambe gonfie. Per questo motivo svolgere dell’attività fisica regolarmente diventa una necessità per il corpo, che altrimenti va un po’ a ramengo, diciamo così. Le attività più consigliate in assoluto sono quelle in acqua, e sono anche le più piacevoli. Se siete in vacanza al mare, potete approfittarne per fare delle salutari passeggiate in mezzo all’acqua (altezza: fino a metà coscia), o delle belle nuotate.

    Se, invece, siete ancora in città, la cosa migliore sarebbe quella di iscrivervi in piscina ad un corso di acqua fitness, scegliendo il tipo di attività che vi aggrada di più. I risultati si faranno presto sentire. In generale, per quanto riguarda lo sport aerobico, quando fa caldo sarebbe meglio evitare di fare jogging o altri esercizi sotto il sole o nelle ore di punta, ma anche a fine giornata, quando siete già stanche. Meglio alzarsi un po’ prima e spostarle al mattino presto, è senza dubbio l’orario migliore.

    Veniamo ai rimedi immediati, quelli d’urgenza. Quando a fine giornata ci ritroviamo con le gambotte gonfie e stanche, niente di meglio di una bella docciatura fredda solo sulle nostre estremità. Subito dopo ci predisporremo in posizione di defaticamento tenendole sollevate in modo che il cuore sia posto più in basso rispetto a ginocchia e piedi. In commercio, poi, possiamo trovare dei prodotti ad uso topico specifici per questo problema.

    I gel rinfrescanti a base di sostanze che stimolino il microcircolo, come la centella, la vite rossa , l’ippocastano, il rusco eccetera, da applicare ogni giorno sulle nostre gambe, ci aiuteranno sicuramente. Altro rimedio efficacissimo: il pediluvio (in vasca, a metà gamba) con acqua e sale marino. Ci vogliono 200 g di sale grosso da sciogliere in una vasca d’acqua tiepida, e il pediluvio deve durare almeno 10 minuti. Infine, ricordatevi, quando siete sedute per lavoro, di muovere piedi e caviglie, che non dovrebbero mai restare immobili troppo a lungo.

    1114

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaDieta E FitnessGambeProva CostumeRimedi naturaliritenzione idrica

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI