Bambini prematuri e malattie renali

da , il

    I bambini prematuri ormai riescono a condurre una vita normale praticamente sotto tutti i punti di vista, ovviamente quando non insorgono particolari complicazioni. Un recente studio australiano ha trovato una correlazione tra i bambini prematuri e le malattie renali, a quanto pare è il basso peso alla nascita il fattore scatenante di questi disturbi.

    I bambini prematuri hanno un rischio maggiore di sviluppare malattie renali da adulti, questa correlazione è stata analizzata dal George Institute for International Health di Sidney in Australia e poi è stata pubblicata sulla rivista American Journal of Kidney Diseases.

    Le malattie più comuni in questi casi sono diabete, ipertensione e patologie renali ed è stato notato che il 10-15% di pazienti affetti da patologie renali croniche alla nascita avevano un peso inferiore al normale.

    Un bambino può nascere prematuro o con un basso peso alla nascita per tanti motivi, ormai con tutti i controlli che si fanno è più facile seguire la gravidanza in modo molto accurato e attuare misure preventive anche se le complicazioni possono sempre capitare. Di solito quando una gravidanza procede bene a causare il basso peso del bambino è la malnutrizione della madre.

    In pratica succede che il bambino non riesce a sviluppare un numero sufficiente di nefroni, che sono le unità funzionali del rene, proprio per questo il rene tende a non funzionare più molto prima del normale. Per evitare problemi a cui non si sa come reagire e per evitare che la situazione si aggravi troppo prima di potersi curare, è consigliabile che i soggetti a rischio facciano dei check up periodici per valutare lo stato di funzionalità dei reni e comunque è meglio non farli lavorare troppo con alimentazione e stile di vita sregolati.

    Foto da:

    www.starspage.com cybergifts.com www.deastore.com