Una risata non è un sì

Uno dei tre video contro la violenza sulle donne e gli stupri lanciati dal movimento no profit Project Consent sulla piattaforma digitale YouTube e anche sui famosi e popolari social network vede come protagonisti una mano e un seno. I due “attori” scambiano due battute e poi scoppiano a ridere… Grosse e grasse risate che poi si concludono con la mano che approfitta della situazione goliardica e piuttosto allegra per un fulminante approccio. La mano afferra il seno e quest’ultimo respinge le avances. La mano chiede scusa e il video termina qui. Anche in questo caso, il messaggio importante che si vuole trasmettere è il seguente: La risata non è un sì e non è il preludio a un rapporto preliminare o sessuale. E’ tutto abbastanza semplice e facile anche perché come recita lo slogan di questa iniziativa: “Il consenso è semplice. Se non è sì, è un no”.