Il virus Zika, pericolosissimo per le donne incinte, contamina il Sud America

Il virus Zika, trasmesso da alcune zanzare, si sta espandendo a macchia d’olio in Sud America tant’è vero che 14 nazioni sono già state contaminate. Risulta particolarmente insidioso per le donne incinte che, se malate, partoriscono bambini affetti da microcefalia, rara malattia che rende le teste dei bimbi più piccole della norma a causa di uno scorretto sviluppo del cervello nel grembo materno. La paura è alle stelle e i medici sudamericani consigliano alle donne di rimandare eventuali gravidanze di almeno 6 mesi. In Colombia si sono registrati ormai 13mila casi. Fra i sintomi della malattia si annoverano febbre, allergie di vario genere, prurito in tutto il corpo. Le possibilità di contrarre il virus aumentano nelle zone a clima caldo/umido ed ecco perché la malattia attecchisce bene in molti paesi sudamericani.