Farsi un film vale, ma solo ogni tanto

Un weekend ad Amsterdam per festeggiare i 40 anni di un’amica dà il lancio ad Anna Mittone per una riflessione che parte dalla festa dei 40 anni, ultima frontiera prima di buttarsi nei circoli di burraco, e arriva alla consapevolezza di dare valore al presente. “Farsi un film” – così definisce l’autrice la necessità di sognare, evadere dalla realtà, dai problemi di tutti i giorni. Ne abbiamo tutte bisogno, anche se quando ci sorprendiamo a pensare “E se Brad Pitt lasciasse la moglie…?” ci vergogniamo un po’. Ma l”unico modo per vivere bene è godersi il momento in cui si vive. Di più: le cose piccole che non sembrano abbastanza sono quelle che ci permettono di goderci la vita.