Termoprotettore per capelli, cos’è e come funziona

Termoprotettore per capelli, cos'è e come funziona

Lo stress eccessivo di piastra e arricciacapelli, assieme all'adoperare in modo errato il phon, fa sì che i nostri capelli a lungo andare si rovinino e che si formino le tanto odiate doppie punte. Ecco che a questo punto entra in gioco il termoprotettore: scopri cos'è e come funziona.

Termoprotettore per capelli, cos’è e come funziona
ragazza che asciuga i capelli
Foto Shutterstock | Prostock-studio

Il termoprotettore per capelli è un grande alleato di bellezza della nostra chioma: cos’è e come funziona?. Questo prodotto, da utilizzare quotidianamente o dopo ogni lavaggio, è in grado di proteggere i capelli dal calore eccessivo di piastre, phon ed arricciacapelli, prevenendo la formazione di doppie punte e l’indebolimento della struttura del capello.

Scopriamo insieme a cosa serve e come funziona.

Il calore: perchè danneggia i capelli?

Spesso sottoponiamo i nostri capelli a stress davvero eccessivi e il calore è tra i principali agenti di comportamenti a dir poco errati nei confronti della chioma. Il calore provoca micro danni ai capelli, causando nel tempo la comparsa delle tanto temute e odiate doppie punte. Inoltre, i capelli si indeboliscono diventando più fragili e perdendo di luminosità: si consiglia quindi di limitare l’utilizzo di piastre ed arricciacapelli, oltre che di non utilizzare troppo da vicino l’asciugacapelli.

Il termoprotettore

A questo punto entra in gioco il termoprotettore: se non riesci a fare a meno di piastra ed arricciacapelli utilizza un prodotto di questo tipo, facilmente reperibile in profumeria, nei negozi specializzati e persino nei supermercati. Il termoprotettore è un prodotto solitamente spray che ha il compito di preservare la bellezza della nostra chioma, proteggendola dal calore e in alcuni casi ristrutturandola dall’interno. Si crea un film protettivo su tutto il capello, in grado di prevenire i danni dovuti alle alte temperature e preservando la naturale lucentezza dei capelli.

Quando e come si usa

Il termoprotettore va adoperato sui capelli umidi, subito dopo lo shampoo, prima di procedere all’asciugatura con il phon o, in alternativa, sui capelli asciutti prima di eventuali operazioni di styling, come il passare la piastra o adoperare un arricciacapelli. Il prodotto si deve vaporizzare sui capelli, trascurando le radici e concentrandosi sulle lunghezze fino alle punte.

Vantaggi e svantaggi

Una chioma fluente e con meno doppie punte, lucida e luminosa, rappresenta il sogno di tutte le donne e utilizzare un termoprotettore costituisce indubbiamente un ottimo punto di partenza per sfoggiare capelli impeccabili e più forti. Tuttavia, le formulazioni molto cariche dei termoprotettori, contenenti siliconi, cheratina e ancora olii vegetali molto ricchi e altre sostanze chimiche atte a riparare dal calore e a contrastare l’effetto crespo, finiscono per appesantire i capelli se usati troppo frequentemente e se il prodotto scelto non è particolarmente indicato al nostro tipo di capello.

Parole di Maria Teresa Moschillo

Maria Teresa Moschillo è stata collaboratrice di Pourfemme dal 2010 al 2019, occupandosi principalmente di bellezza, make up, capelli, nail art.

© 2005-2022 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Pourfemme è supplemento a DesignMag, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma n° 63 del 4 maggio 2022.