errori metabolismo estate

Riattivare il metabolismo in estate: 7 errori da evitare

L'estate è il periodo dell'anno in cui ci si lascia un po' andare, dopo le rinunce per la prova costume. Ma attenzione: questi 7 errori possono farvi riprendere tutti i chili persi! Scopriamo quali sono per non farli più

2 di 10

2 di 10


Perché l’estate è pericolosa

L’estate in realtà può trasformarsi nel periodo ideale per rimettersi in forma: complici la frutta e le verdure di stagione, i cibi più freschi ma anche le nuotate e le camminate in spiaggia.

“Variare l’alimentazione è, di fatto, il primo passo per aiutare il nostro metabolismo a “cambiare vestito” e una buona abitudine per sentirsi più in forma senza rinunciare a quello che più ci piace”, dice Giuseppe Fatati, coordinatore scientifico dell’Osservatorio Nestlé-Fondazione ADI. “Anche durante il periodo estivo è importante mantenere uno stile di vita sano e attivo. Fondamentale introdurre almeno 2 litri di acqua al giorno per reintegrare i liquidi persi e consumare da 3 a 5 porzioni di frutta e verdura ricchi di vitamine e sali minerali. La varietà alimentare si sposa alla necessità di assumere i diversi gruppi alimentari nelle giuste quantità per assicurare un corretto apporto di macronutrienti (proteine, carboidrati e lipidi)”.
Tra il dire e il fare, però, come si suol dire c’è di mezzo il mare. Complice il clima vacanziero e il fatto che ci si sente più rilassati, si potrebbe rischiare di rallentare il metabolismo. Vediamo quindi insieme quali sono gli errori da evitare per riuscire ad accelerarlo in estate e ottenere così un fisico da urlo.

2 di 10

Pagina iniziale

2 di 10

Parole di Francesca Bottini

Francesca Bottini è stata collaboratrice di Pourfemme dal 2009 al 2018, occupandosi principalmente di alimentazione, benessere, tematiche legate alla maternità e alla famiglia.

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Pourfemme, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.