Perdite marroni

Perdite marroni, cosa sono e quando ci dobbiamo preoccupare

Le perdite marroni possono fare la loro comparsa soprattutto prima del ciclo o dopo il ciclo. Dall’ovulazione alla gravidanza, le macchie marroni possono avere diverse cause, sebbene spesso non siano da considerarsi preoccupanti.

2 di 6

2 di 6

Cosa sono le perdite marroni

Le macchie marroni sono una secrezione vaginale che può comparire per diversi motivi e in vari momenti nella vita di una donna, sia nel periodo fertile che in gravidanza, durante l’ovulazione o in menopausa. Le perdite scure sono perdite ematiche, generalmente di poca entità, che possono avere varie cause più o meno gravi. Il colore marrone è dovuto alla presenza di sangue che, essendo di scarsa intensità e restando nella vagina per qualche tempo, si ossida.

In alcuni casi, le perdite marroni sono sintomo di stress, alimentazione errata o squilibri ormonali passeggeri. Naturalmente, è bene non sottovalutare il problema perché le perdite marroncine potrebbero essere indice di un disturbo di salute. Il consiglio, dunque, è sempre quello di rivolgersi al proprio ginecologo, così da capirne le cause e fare un’opportuna diagnosi per intervenire prontamente.

2 di 6

Pagina iniziale

2 di 6

Parole di Elena Arrisico

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Pourfemme, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.