Come cucinare il cinghiale

Come cucinare il cinghiale

1 di 6

1 di 6

Ricette con il cinghiale

Ecco degli utili consigli su come cucinare il cinghiale, una carne ottima ma che richiede tempi di lavorazione piuttosto lunghi. Del cinghiale in cucina vengono utilizzati diversi tagli: il collo, le costolette, la spalla, il cosciotto, le frattaglie, il fegato e il cuore. Prima di acquistarla occorre controllare che la carne di cinghiale abbina il certificato antitrichine. Questo documento certifica che il cinghiale non è infetto dalle trichine, vermi nematodi che si trasmettono all’uomo. Allo stesso modo occorre anche controllare, soprattutto se si tratta di un maschio adulto, che l’animale non sia stato abbattuto tra novembre e gennaio, ossia durante la stagione degli amori. Il rischio, infatti, è quello che la carne abbia un forte odore e un sapore sgradevole. Foto di Wei-Duan Woo

Pagina iniziale

1 di 6

Parole di Carmela Giglio

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Pourfemme, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.