10 cose da evitare per essere felici

10 cose da evitare per essere felici

10 cose che sarebbe meglio evitare per essere felici, 10 buone abitudini per trovare la serenità vera, al di là delle piccolezze quotidiane, o almeno provarci.

10 cose da evitare per essere felici

cose da evitare felici

10 cose da evitare per essere felici. O, almeno, fare il possibile per provarci. Perché spesso sono le piccole e grandi abitudini quotidiane, gli atteggiamenti sbagliati nei confronti di se stessi e deli altri a giocare un ruolo deleterio. Perché spesso la felicità è dietro l’angolo. Se solo si imparasse a lasciare da parte alcune stupide abitudini, la serenità sarebbe a un passo, davvero a portata di mano.

1. Non puoi sempre aver ragione

Essere se stessi

Una pessima abitudine che finisce per logorare. La ricerca della ragione, sempre e comunque, la voglia di tenere il punto che spesso sfocia in becera ostinazione rischiano di avere effetti deleteri sulla serenità mentale.

2. Evita i pensieri controproducenti

non rimuginare

Mille castelli in aria, congetture, pensieri e retropensieri che rischiano di essere solo controproducenti: abbandona il prima possibile la pessima abitudine di analizzare ogni cosa di costruirci sopra mille riflessioni negative e inutili.

SCOPRI 10 CIBI ALLEATI DELLA FELICITA’

3. Non puoi sempre trovare un colpevole

no colpevoli

A ogni causa corrisponde un effetto. Ma non sempre a ogni effetto è davvero possibile ricondurre, con certezza matematica, un colpevole o un fattore scatenante. Cercare un colpevole che non sempre c’è può risultata un atteggiamento logorante e negativo.

4. Evita di lamentarti

No lamentele

No alle lamentele, sempre e comunque. Perché passare il tempo a lamentarsi, riempire i propri pensieri e i propri discorsi di lamentele significa perdere il tempo e non sfruttarlo al meglio. Quando ci sono motivi per lamentarsi. È più intelligente trovare il modo di superare le difficoltà piuttosto che lagnarsi, perché le lamentele non portano a nulla, non risolvono nulla.

5. Non puoi limitare la tue possibilità

No limiti

Che si tratti di delineare confini precisi o di rinchiudere le tue capacità entro confini prestabiliti poco importa, l’importante è evitare di tarparsi le ali da soli, perché imporsi limiti predefiniti rischia di essere davvero un comportamento deleterio.

6. Evita di criticare

No critiche

Altro tempo irrimediabilmente e inutilmente gettato al vento, quello che utilizzi per criticare gli altri o le cose che ti circondano. Se è vero che “il mondo è bello perché è vario” come recita un proverbio, perché sprecare tempo ed energie a trovare difetti e differenze nel prossimo?

7. Non puoi piacere a tutti

happy woman isolated

Sarebbe bello, forse. Ma, in realtà, nemmeno troppo. perché ognuno ha il suo modo di essere, la sua personalità e piacere a tutti, impressionare tutti significherebbe omologarsi e omologare tutto e tutti. Che noia! Quindi, meglio abbandonare anche solo l’idea di voler piacere sempre a tutti come filosofia di vita alla base della felicità.

8. Evita le etichette

No etichette

Basta con le etichette, sia quelle attaccate sugli altri, sulle cose, sia quelle che più o meno consapevolmente ti incolli addosso da sola. Perché sono sovrastrutture fatte di preconcetti limitanti e inutili.

9. Non puoi resistere al cambiamento

Si al cambiamento

Che tu lo voglia o meno, il cambiamento fa parte della vita. Della tua come di quella degli altri. Quindi, opponendoti ai piccoli e grandi cambiamenti che l’esistenza attraversa, ti farai solo del male, soffrirai inutilmente. Meglio accettare e affrontare i cambiamenti come opportunità di crescita e di miglioramento.

10. Evita le paure e le scuse

No alle paure

Le paure non sono altro che la maschera indossata dalle piccole e grandi insicurezze. Vanno abbandonate o, meglio, se possibile affrontate e superate per essere davvero felici e soddisfatti. Lo stesso discorso vale per le scuse, che rischiano solo di essere uno stratagemma per rimandare la presa di coscienza e responsabilità.

Parole di Camilla Buffoli

Camilla Buffoli è stata una collaboratrice di Pourfemme dal 2011 al 2017, occupandosi principalmente di salute della donna e tematiche relative alla maternità. Nel corso del 2014, ha scritto di curiosità ed eventi su Nanopress.

© 2005-2022 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Pourfemme è supplemento a DesignMag, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma n° 63 del 4 maggio 2022.