Zucchine sott'olio

La ricetta delle zucchine sott'olio è molto semplice: segui le istruzioni e gustale come antipasto o aperitivo!

Cesta di zucchine verdi

Foto Shutterstock | Tatiana Bralnina

  • facile
  • 1 ora
  • 4 Persone
  • 251/porzione

In questo articolo illustreremo la ricetta delle zucchine sott’olio, una conserva buonissima e versatile da usare in ogni occasione per ravvivare un’insalata o magari come contorno con ad altre verdure, è una delle più ricercate in cucina. Prepararle è relativamente semplice, ma bisogna assolutamente conoscere tutti i passaggi perché venga fuori un risultato perfetto, sia nel gusto sia nella capacità di conservazione. Di questo classico gioiello della nostra tradizione contadina vi sono poi tante declinazioni: dalle zucchine sott’olio grigliate a quelle in agrodolce, passando per le zucchine sott’olio Bimby (quelle che potete preparare velocemente con il vostro robot da cucina). Insieme alle melanzane sott’olio e ai peperoni sott’olio, queste verdure sono le regine “4 stagioni” della nostra tavola.

Per approfondire, guarda la nostra selezione di ricette di verdure sott’olio fatte in casa!

Ingredienti

  • Zucchine 1 kg
  • Aceto di vino bianco 1 litro
  • Olio qb
  • Sale qb
  • Alloro 3 foglie
  • Basilico qb
  • Pepe qb

Preparazione

  1. Prendete le zucchine, spuntatele e poi tagliatele a fettine oblique dello spessore di circa un centimetro. Mettete le zucchine in una ciotola, versate un po' di sale e lasciate macerare per 4 ore, eliminate l'acqua che si sa formata.

  2. Nel frattempo in una pentola portate a bollore l'aceto con qualche grano di pepe, versate le zucchine poche per volta e scottatele per due minuti e poi prelevatele con un mestolo forato e asciugatele su un canovaccio pulito.

  3. Quando le zucchine saranno asciutte mettetele in dei barattolini di vetro e alternatele con il basilico e l'alloro, coprite tutto con l'olio e poi chiudete i vasetti ermeticamente. Sterilizzateli in forno per 2 minuti a temperatura bassa.

Zucchine sott’olio: consigli sfiziosi

Dopo aver visto come fare le zucchine sott’olio, passiamo ad alcuni preziosi consigli per rendere impeccabile la vostra conserva. Prima di essere servite, è bene che le verdure riposino almeno un mese. Per preparare questa ricetta, il suggerimento è di usare le zucchine piccole perché più tenere, dolci e saporite: se poi le trovate biologiche è ancora meglio!  

Leggi anche la ricettta delle zucchine all’aceto!

  Antipasto perfetto, dalla consistenza croccante e sfiziosa, le zucchine sott’olio con aceto si possono usare anche per farcire degli ottimi tramezzini o panini, per realizzare un’insalata mista o per impreziosire le tartine.

Come conservare le zucchine sott’olio

Come conservarle? La risposta giusta a questa importante domanda vi permetterà di gustare tutto il sapore e la bontà delle vostre zucchine sott’olio con aceto non solo in estate, ma persino in inverno. Praticamente pronte da portare in tavola tutti i mesi dell’anno, ogni volta che lo vorrete. Per una conservazione corretta è fondamentale il processo di sterilizzazione dei vasetti che le conterranno. È un’operazione da compiere in ogni caso, anche se i vostri contenitori sono nuovi di zecca.

Non perderti la ricetta sfiziosissima delle zucchine in agrodolce!

 

Come sterilizzare i vasetti per preparare le zucchine sott’olio

Per farlo sarà sufficiente deporre i vasetti vuoti e aperti dentro una pentola piena d’acqua e portarla a ebollizione, facendola bollire per circa 30 minuti. Si passa poi all’asciugatura dei barattoli, da fare con particolare cura affinché non resti alcun residuo di acqua (che potrebbe compromettere gusto e conservazione delle vostre verdure sott’olio). Una volta completati questi passaggi, e riempiti i vasetti con la conserva, occorre chiuderli bene per creare il sottovuoto, poi rimetterli in una pentola colma di acqua per l’ultima bollitura. Il consiglio è avvolgere ogni vasetto con un canovaccio prima di procedere, per evitarne una possibile rottura durante questa delicata fase. Portate a ebollizione e lasciate bollire per almeno 15 minuti. Fate raffreddare i barattoli e poi teneteli in un luogo asciutto e fresco, lontano dall’esposizione diretta ai raggi del sole. Un vasetto chiuso ermeticamente e mai aperto si conserva facilmente fino a 6 mesi, mentre se lo aprite… avrete solo qualche giorno in frigo per consumare le vostre verdure. Buon appetito!  

Parole di Giovanna Tedde

Giornalista pubblicista, mi occupo da anni di contenuti web in salsa multicolor: dalla cronaca nera a quella rosa, passando per approfondimenti sull'attualità e una sana dose di buona cucina…