Spaghetti al vino rosso

Spaghetti al vino rosso

  • facile
  • 30 minuti
  • 4 Persone
  • n.d.

Spaghetti al vino rosso

Nella ricetta di oggi vi mostreremo come preparare dei deliziosi spaghetti al vino rosso, o più simpaticamente chiamati spaghetti ubriachi. Questo gustoso primo piatto è molto semplice da preparare ed è adatto ad occasioni come cena tra amici. Quanto più è buono il vino, più sarà unico il gusto degli spaghetti, grazie a questo modo fantasioso di cucinarli che combina il gusto del buon vino ad un ottimo piatto di pasta. Una volta pronti, fate saltare gli spaghetti al vino osso in padella e serviteli con un po’ di pecorino o di parmigiano grattugiato. Foto di Stijn Nieuwendijk

Ingredienti

  • Burro 30 gr
  • Zucchero 5 gr
  • Sale fino 1 pizzico
  • Porri 100 gr
  • Vino rosso 250 ml
  • Noce moscata q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Pecorino romano 70 gr da grattugiare

Preparazione

  1. Per prima cosa eliminate le foglie esterne del porro, incidetelo al centro e tagliatelo finemente. In una padella fate sciogliere il burro e in seguito aggiungete il porro tagliuzzato lasciandolo cuocere per un po’ a fiamma media. Dopo pochi minuti aggiungete del vino rosso per far sfumare il tutto.

  2. Aggiungete dello zucchero e successivamente sale, pepe nero e della noce moscata grattugiata. Per ottenere un composto abbastanza asciutto fate cuocere a fiamma alta; una volta raggiunto l’effetto desiderato aggiungete il tutto in un mixer e frullate fino ad ottenere una crema. In un'altra pentola potete cominciare a preparare gli spaghetti.

  3. Appena gli spaghetti saranno al dente scolateli per bene e aggiungete dell’acqua di cottura alla crema ottenuta precedentemente. L’aggiunta dell’acqua farà continuare per un po’ la cottura in padella dando ancora più sapore alla pasta. Infine, spegnete la fiamma e aggiungete 70 grammi di pecorino.

Consigli

Potete servire gli spaghetti al vino rosso nel modo che preferite e con i dettagli che più amate in modo da dare un sapore innovativo ai classici spaghetti ubriachi. Una variazione abbastanza comune è quella di usare un tipo di pasta corta. Per quanto riguarda le decorazioni invece potete aggiungere qualche anello di porro o dei broccoli.

Parole di Carmela Giglio

Carmela Giglio è stata una collaboratrice di Pourfemme dal 2013 al 2017, occupandosi principalmente di cucina e ricette.