Riso alla cantonese

Riso alla cantonese

  • media
  • 40 minuti
  • 6 Persone
  • 200/persona

riso alla cantonese
Il riso alla cantonese è un piatto tipico della cucina cinese. Si prepara cuocendo il riso per poi condirlo con piselli, prosciutto e uova. Nella cucina cinese spesso funge da accompagnamento, sostituendo ad esempio il pane. Una ricetta deliziosa soprattutto per chi ama sperimentare.

Ingredienti

  • Riso 250 gr
  • Cipolle 1
  • Piselli 250 gr
  • Prosciutto 125 gr
  • Salsa di soia 1 cucchiaio
  • Uova 3
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Sciacquate il riso sotto l’acqua fredda corrente, poi scolatelo bene e ponetelo a lessare in una pentola contenente acqua salata (oppure cuocetelo al vapore). Nel frattempo cuocete i piselli al vapore (o stufateli con un goccio di olio in una pentola, aggiungendo poca acqua calda salata alla volta, fino a cottura avvenuta), e spegnete il fuoco quando saranno ancora di un bel verde intenso e croccanti.

  2. Tritate la cipolla molto finemente (potete servirvi del mixer), e dividetela in due parti. Sbattete le uova in una ciotola assieme al sale e a metà cipolla tritata, poi scaldate due cucchiai di olio nel wok, aggiungete il composto di uova e strapazzatele, facendole cuocere molto bene; trasferitele poi in un piatto e spezzettatele finemente con una forchetta.

  3. Quando il riso sarà al dente, scolatelo bene e fatelo saltare un minuto nel wok assieme a due cucchiai d’olio, all’altra metà della cipolla tritata e la salsa di soia, avendo cura di separare bene i chicchi tra di loro. Ponete nel wok due cucchiai di olio e fatevi saltare il prosciutto a cubetti e i piselli con il sale.

  4. Mischiate gli ingredienti in un unico wok, fateli saltare a fiamma bassa per qualche secondo tutti assieme e servite immediatamente il riso alla cantonese.

Consigli

Servire caldo. riso alla cantonese con gamberetti Una versione alternativa Una versione alternativa può essere quella vegetariana. Il condimento è costituito solo da carote, piselli e uova. La preparazione è la stessa. In questa maniera accontenterete anche chi non mangia carne.