Abbacchio alla Romana

  • facile
  • 1 ora
  • 4 Persone
  • 300/persona

abbacchio alla romana La ricetta dell’abbacchio alla romana è facile e molto saporita, ideale per preparare un piatto tipico della tradizione culinaria laziale. Per chi desidera realizzare un secondo piatto a base di carne che sia leggero e saporito, l’abbacchio alla romana è la portata perfetta: agnello e un bicchiere di vino, un pizzico di rosmarino e aglio ed il piatto è pronto per essere servito. La cottura è rapida, ed in circa un’oretta potrete servire in tavola il vostro secondo. Buon appetito.

Ingredienti

  • Agnello 1 kg
  • Olio extra vergine di oliva quanto basta
  • Sale quanto basta
  • Vino bianco un bicchiere
  • Aglio 2 spicchi
  • Pepe quanto basta
  • Acciughe 2

Preparazione

  1. Lavate la carne di agnello e fatela in pezzi. Salate ed aggiungete un pizzico di pepe a piacere e fatela dorare in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva. Preparate un composto con rosmarino, aglio e acciughe

  2. Versate un filo di vino bianco e girate la carne con cura. Unite il trito realizzato in precedenza e lasciate cuocere a fuoco basso per 30 minuti

  3. Girate la carne e se necessario allungate leggermente durante la cottura con un filo di acqua. Servite su un piatto da portata ben caldo

Consigli

L’abbacchio alla romana è ottimo servito accanto ad un buon bicchiere di vino bianco fresco, un vino locale dei colli romani ed un contorno di patate al forno.

Storia dell’abbacchio alla romana

L’abbacchio è un agnello giovane, per questo la sua carne è delicata e tenera. L’agnello, infatti, si nutre ancora di latte e questo latte lo rende così buono. Secondo un’interpretazione comune il termine abbacchio deriva dal termine da “ad baculum”, “vicino al bastone”, ad indicare l’agnello da latte, non ancora svezzato e che, in quanto tale, si usa tutt’oggi legare ad un bastone conficcato nel terreno (ad baculum), al fine di costringere la madre a rimanere nei pressi senza allontanarsi. Per tradizione l’abbacchio alla romana si prepara durante le festività pasquali.