Speranza per Alex: individuato un possibile donatore per il bimbo di un anno e mezzo

Il bambino italiano è affetto da una rarissima malattia e per lui è stata attivata un'iniziativa per cercare un midollo compatibile. Dal Regno Unito arriva una piccola luce che riaccende la speranza.

Pubblicato da Giovanna Tedde Mercoledì 31 ottobre 2018

Speranza per Alex: individuato un possibile donatore per il bimbo di un anno e mezzo
Foto: Ansa

Sul caso del piccolo Alex, bimbo di un anno e mezzo affetto da una malattia rarissima, si accende una piccola luce di speranza. Dal Regno Unito, dove è ricoverato, arriva uno spiraglio sulla possibile compatibilità di un cordone ombelicale individuato in Italia, precisamente a Bologna.

Speranza per il piccolo Alex

Il piccolo Alex è affetto da una patologia nota come linfoistiocitosi emofagocitica, ed è ricoverato nel Regno Unito. Proprio dall’oltremanica arriva l’ipotesi più importante, quella che non esclude la compatibilità di un cordone ombelicale individuato a Bologna.

Uno scenario che si apre davanti alla vita del bimbo, che potrebbe così salvarsi. Da oltre una settimana è stata attivata un’iniziativa volta a trovare un donatore per il minore.

Alex è affetto da una malattia che colpisce lo 0,002% dei bambini. A dare la notizia è stato Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro nazionale trapianti, ai microfoni del Corriere del Mezzogiorno.

Quando un registro segnala una disponibilità, significa che esiste già un’alta compatibilità. In questi casi non si tratta mai di tutto o niente – spiega Costa – si tratta di capire se le cellule del donatore sono sufficientemente compatibili con quelle del paziente che deve riceverle. Questa decisione la dovranno prendere i medici inglesi che hanno in cura il piccolo”.