Skinimalism: solo pochi prodotti ma giusti per una routine essenziale

Less is more, anche quando si tratta di prodotti cosmetici, dalle creme al makeup

skinimalism

Foto Pexels | Anna Shvets

Se da un lato la skincare alla coreana è diventata molto di moda, dall’altro si è sviluppata una controtendenza decisamente opposta: lo skinimalism.

Durante l’ultimo anno, le persone hanno passato a casa moltissimo tempo, scoprendo o riscoprendo il potere terapeutico della cura della pelle. C’è stato un vero e proprio boom di interesse nei confronti di sostanze, prodotti e tecniche per migliorare l’epidermide del viso, spesso provata dal tempo al chiuso o dall’uso della mascherina (v. maskne).

In tante si sono appassionate alla skincare coreana, fatta di tanti step e altrettanti prodotti e/o prese dall’entusiasmo del momento, hanno acquistato lozioni e sieri in quantità, salvo poi non avere la costanza di usarli o scoprire che sono inadatti al tipo di pelle.

Però, in totale opposizione, è nata una certa voglia di minimalismo anche per quanto riguarda i prodotti cosmetici: servono davvero tutti quei sieri e creme? Non ne bastano pochi ma efficaci?

Skinimalism: meno sì, ma funzionale

Il termine skinimalism nasce su Pinterest, il celebre sito di bacheche, che aveva già previsto che divenisse questo uno dei trend del 2021.

Coniato prima in relazione al makeup, contro contouring e stili più pesanti “invasivi” sui connotati, è arrivato a toccare anche la skincare.

Racchiude i concetti della n-beauty, ovvero la routine nordica molto essenziale, e skip-care, nata in Corea del Sud per contrastare quella tradizionale composta da molti strati e prodotti.

Saltare il superfluo potrebbe essere un toccasana per la vostra pelle: utilizzare troppi prodotti potrebbe causare irritazioni e occlusione dei pori, allontanandovi dal sogno di una pelle di porcellana.

Quali siano gli essenziali dipende molto dalla tipologia di pelle e dalle esigenze particolari, ma in generale non dovrebbero mai mancare esfoliante, contorno occhi e crema idratante. Questo vale per tutti i tipi di pelle, dalla più sensibile a quella più oleosa. Anche il siero può essere introdotto negli step minimali, magari solo la sera.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.