Sally Jones: l’ex musicista inglese che si è unita all’ISIS si è pentita. Ora vuole tornare a casa

Ha preso una decisione che le ha stravolto la vita, ma ora, a distanza di 4 anni, Sally Jones è pronta a tornare sui suoi passi. La donna, musicista inglese di una band punk, nel 2013 aveva lasciato il suo paese per fuggire in Siria e affiliarsi all’ISIS ma adesso appare pentita e vuole fare ritorno a casa.

Sally Jones

Colpo di scena nella storia di Sally Jones, la musicista inglese che nel 2013 ha fatto scalpore per la sua decisione di cambiare vita, lasciare tutto e unirsi all’ISIS. La donna, moglie di un importante membro dell’organizzazione terroristica, ha improvvisamente deciso di abbandonare il suo paese ed è fuggita in Siria senza lasciare tracce.

Continua a leggere

Chitarrista di una nota band rock al femminile che suonava nel South East, Sally Jones, dopo aver conosciuto il suo giovane marito, non ci ha pensato due volte: si è convertita all’Islam e ha deciso di affiliarsi all’ISIS.

Continua a leggere

Ha cominciato a dedicare anima e corpo al reclutamento di nuove donne per l’ISIS sui social media e all’addestramento delle combattenti straniere a cui veniva insegnato l’uso delle armi e che venivano formate per poi mettere in atto le missioni sucide.

Continua a leggere

A distanza di 3 anni, la donna, che di fatto è stata una delle terroriste più ricercate al mondo e che è rimasta a lungo nella lista nera del Pentagono, visto che insieme al marito pianificava dozzine di attentati terroristici, a quanto pare si è pentita e, disperata, ha confessato ai suoi amici di voler abbandonare l’ISIS e di voler fare ritorno in Gran Bretagna.

La sicurezza che ha mostrato al momento della sua partenza, quando insieme al figlio undicenne ha lasciato la sua casa nel Kent, o quando, appena arrivata in Siria, ha iniziato a condividere sui social le sue terribili minacce contro l’Occidente, sembra ora lasciare spazio alla disperazione

Continua a leggere

Continua a leggere

La testimonianza di un’amica della donna

[twitter code=”https://twitter.com/daftynews/status/882167420567375872″]

Un’amica di Sally Jones ha riferito che “piange e vuole tornare in Gran Bretagna ma l’ISIS non glielo permette perché è la moglie di un affiliato” e ancora “mi ha detto che spera di poter tornare presto nel suo paese” ha aggiunto la donna ai microfoni di Sky News.

Il dietrofront di Sally Jones

[twitter code=”https://twitter.com/LeaveEUOfficial/status/881974090533400577″]

Continua a leggere

Continua a leggere

L’ex musicista inglese sembrava pienamente convinta della sua decisione ma dopo la morte del marito, rimasto ucciso da un drone durante un raid americano a Raqqa, sembra essere tornata sui suoi passi.

Lontani i tempi in cui usava il figlio appena undicenne come scudo umano, in cui posava con naturalezza davanti all’obiettivo tutta vestita di nero e con le armi in pugno o in cui esclamava a gran voce “So cosa sto facendo. Il Paradiso ha un prezzo e spero che questo sarà il prezzo per il Paradiso”.

Continua a leggere

Continua a leggere

La donna ora appare seriamente pentita e si augura di poter tornare a casa per riabbracciare la sua famiglia che ha sempre preso le distanze da questa sua decisione e che si è sempre detta scioccata di questa sua conversione all’Islam più radicale.

Parole di Valeria Ricca

Da non perdere