La regina Elisabetta II lancia il suo nuovo gin

Il gin della regina Elisabetta II costa 50 sterline ed è realizzato con i frutti esotici di Sharon, chiamati anche cachi cinesi

regina Elisabetta II

Foto Getty Images | Pool/Max Mumby

Elisabetta II è una grande amante del gin. Proprio per questo la tenuta della regina di Sandringham, la casa di campagna a Norfolk dove la famiglia reale trascorre ogni anno le vacanze natalizie, ha lanciato il suo marchio di gin.

Il Sandringham Gin, questo il nome scelto per il liquore, è prodotto nella distilleria locale di Whatahoot ed è realizzato con i frutti esotici di Sharon, anche noti come cachi cinesi.

Gli ingredienti e come gustare al meglio il nuovo gin della regina Elisabetta II

Questi frutti crescono nel giardino di Walled Garden, situato all’interno della tenuta di Elisabetta II. Inoltre, il liquore è aromatizzato con foglie di piante di mirto. Ma non foglie qualsiasi. Infatti, quelle utilizzate sono state originate da parte del bouquet da sposa della regina Alexandra.

Ogni bottiglia del gin della regina Elisabetta II, in formato da mezzo litro, costa 50 sterline. È possibile acquistare le bottiglie del “liquore reale” direttamente sul sito ufficiale.

La bevanda, secondo i distillatori, va servita “versandone un misurino in un bicchiere pieno di ghiaccio, aggiungere tonica e infine guarnire con una fetta di limone”.

La regina ama bere un bicchiere per rilassarsi

Come detto, questo è il terzo brand di gin lanciato dalla casa reale d’Inghilterra. Durante l’estate è stato infatti proposto un altro gin, che però era disponibile solo nel Regno Unito.

Il liquore, realizzato con le erbe dei giardini di Buckingham Place, secondo quanto riportato dal sito della casa reale, è stato realizzato con limone, verbena, bacche di biancospino e foglie di gelso.

Ormai non è più un segreto: la sovrana ama bere un bicchiere per rilassarsi. L’ex chef della casa reale, Darren McGrady, ha raccontato che Elisabetta II beve volentieri “4 drink al giorno”.

Si comincia prima di pranzo con gin e Dubonnet, a pranzo un bicchiere di vino e un Martini secco e prima di cena, un bicchiere di champagne

Anche Elisabetta I, la Regina Madre, era una grande amante del gin. E ha vissuto 102 anni. Che il gin sia quindi un “elisir di lunga vita”?

Parole di Benedetta Minoliti