Make up terapia: un altro modo per prendersi cura di se stesse

Make up terapia

Foto Shutterstock | Mike Laptev

Truccarsi significa vederci e soprattutto sentirci meglio di fronte allo specchio, e con noi stesse. Vi spieghiamo perché non rinunciare al trucco nei momenti di apatia e passività usando il make up come una vera e propria terapia. Colori, luminosità e glitter per scacciare via la tristezza!

Continua a leggere

#iorestoacasa? Via al make up terapeutico

Nei periodi di maggiore stress, come il momento storico attuale, probabilmente divise tra smart working e quarantena, è importante fare appello a tutte le risorse per provare a tirarsi su, quando la tristezza fa capolino. Proprio per questo motivo l’uso della parola “terapia” associata al “make up” non è fuori luogo, anzi! L’obiettivo è strizzare l’occhio alla propria femminilità e rafforzare l’autostima per sentirci più forti e sicure. Si può fare tutto questo con il trucco? Assolutamente sì, e la psicologia conferma.

Continua a leggere

La gestualità del trucco

Se riflettiamo sulla gestualità del make up ci rendiamo conto di alcuni passaggi importanti. Per prima cosa mettersi davanti allo specchio comporta “guardarsi”, mettere a fuoco la propria persona e il proprio viso, quasi come a dire: “Eccomi, ci sono e sono qui”. Trascorrere qualche minuto con l’altra sé nel tentativo di renderla più bella e gradevole, significa prendersi cura di se stesse.

Make up terapia: 8 storie di donne che dicono grazie al trucco

Non è difficile dunque immaginare che in molti casi iniziare a “darsi un tono” con un tocco di eyeliner, una buona dose di mascara, un fard rosato, e un colore vistoso sugli occhi, possa contribuire a farci spuntare il sorriso e a migliorare l’umore, per il semplice fatto di vedersi meglio.

La make up artist Roberta Scagnolari nel suo libro “Make-up terapia” ha raccontato 8 casi di donne che sono rinate grazie al trucco. Il make up le ha aiutate a superare difficoltà legate a malattie e altre forme serie di disagio, come ad esempio bulimia e cancro.

Continua a leggere

CLICCA QUI PER COMPRARE IL LIBRO “MAKE-UP TERAPIA”

Ora tocca a te: inizia la Make up terapia

Non hai più scuse, ora tocca a te testare la “terapia del make up”. Prova a mescolare i colori di stagione, con un occhio alle novità: il gloss appena messo sul mercato, lo smalto opaco, gli ombretti glitter e il fondotinta nude tint. Si può provare e sperimentare senza limiti, e non dimenticare il rossetto! Pare che Elizabeth Arden li distribuisse alle suffragette in marcia per ottenere il diritto al voto come simbolo di solidarietà e affermazione di se stesse. Puoi non indossarlo tu? Direi di no!

Parole di Laura Galloppo

Laura Galloppo, Communication specialist e content editor con esperienze in Italia e all’estero. Di francese ho solo un'inconfondibile “erre moscia”, ma le mie origini richiamano il canto della sirena Partenope. Curiosa ed inarrestabile, scrivo e mi prendo cura delle storie di moda e dei progetti culturali e sociali in cui credo nel blog Instant Mood. Le parole sono la mia forza, il museo la mia oasi di pace. Nei miei sogni compaiono abiti di Valentino.

Da non perdere