Tagli di capelli: l'evoluzione di stile di Lady Diana in 5 look iconici

Con il suo iconico taglio di capelli, il cosiddetto pixie cut, Lady Diana ha ispirato migliaia, se non milioni di donne in tutto il mondo

Lady Diana

Foto Getty Images | David Levenson

Dotata di un’eleganza naturale, la principessa del Galles Lady Diana ha ispirato con i suoi look migliaia di donne in tutto il mondo, a partire dal suo iconico taglio di capelli, imitatissimo a cavallo tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta.

Il bob corto per entrare a corte

Quando fece il suo ingresso nella famiglia reale inglese, Diana, allora giovanissima, sfoggiava un bob corto, che negli anni si allungò fino al pixie cut, il cosiddetto “taglio da folletto”, che, nel 1990, la consacrò definitivamente a icona di stile. Creato dal celeberrimo hair-stylist Sam McKnight, che per la quarta stagione di “The Crown” ha pettinato anche l’attrice Emma Corrin, ancora oggi non smette di piacere per le sue linee decise e geometriche.

Foto Getty Images | John Minihan |Evening StandardHulton Archive

Nel corso degli anni ’80, la principessa del Galles ha sperimentato tagli e lunghezze diverse senza, però, discostarsi mai drasticamente dall’originale bob corto. A movimentare il classicissimo e inimitabile taglio di capelli ci pensavano gli accessori: spille, fiori e naturalmente diademi di diamanti.

Foto Getty Images | Anwar Hussein

L’unica eccezione risale al 1984, quando lasciò che le sue lunghezze crescessero abbastanza per lisciarle all’indietro con un pettine, ispirando anche in questo caso migliaia di donne in tutto il mondo.

Foto Getty Images | Anwar Hussein

Il taglio “radicale” del 1990

Ma la vera svolta arriva nel 1990 quando Lady Diana incontra, per la prima volta il parrucchiere ed hair-stylist Sam McKnight in un servizio fotografico per Vogue. “Cosa faresti ai miei capelli se potessi fare quello che vuoi?“, chiese Diana a McKnight con la parvenza di una richiesta. “Partirei da capo“, rispose l’hair-stylist e così fece.

Foto Getty Images |Anwar Hussein

I capelli della principessa Diana furono accorciati in un taglio netto ed elegantissimo. “Quando ho incontrato Diana, le cose stavano cambiando“, spiega McKnight. E precisa: “Stavamo passando dai fronzoli romantici degli anni ’80 e diventavamo molto più eleganti con capelli corti e taglienti da indossare con abiti Chanel e Versace dell’epoca. Era tutta una questione di look da donna potente“.

Il taglio che le cambiò la vita

Nel documentario del 2017 “Diana In Her Own Words“, che presenta una serie di interviste registrate dalla principessa, a un certo punto a Diana viene chiesto da un amico: “Quali sono stati i momenti di svolta nella vita che ti hanno trasformato da vittima a vincitrice?“. Lei si ferma, esita un attimo poi risponde: “Immagino l’estate scorsa, quando Sam mi ha tagliato i capelli in modo diverso, mi ha tirato fuori qualcosa di inedito“.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è lady-diana-1997-687x1024.jpg
Foto Getty Images | Anwar Hussein

Quando McKnight seppe che con il suo taglio di capelli aveva contribuito ad aiutare la Principessa Diana a cambiare vita fu sopraffatto dall’emozione. Per lui, è stato un esempio commovente di come un taglio di capelli può aiutare a aprire un nuovo capitolo. Ha colpito nel segno “perché mostra il potere dei capelli non solo per una celebrità o un reale, ma per chiunque”. E conclude:I capelli sono così potenti“.

Parole di Linda Pedraglio