Come migliorare il rapporto madre e figlia

Il rapporto tra madre e figlia non è sempre semplice come si vorrebbe. Tanto complesso quanto importante, è fondamentale per la crescita e la vita di una persona. Come migliorarlo, quando è pessimo e conflittuale?

Rapporto madre figlia

Foto Shutterstock | kikovic

Come migliorare il rapporto tra madre e figlia? Quasi tutti, nella vita, si sono posti questa domanda. Il rapporto con la propria mamma è molto complesso e viscerale e influenza la vita futura, le relazioni interpersonali e le varie scelte che la vita ci obbliga a fare. Se da una parte spesso ci sono mamme-amiche, è anche vero che non è raro che si instauri – per diversi motivi – un pessimo e freddo rapporto tra madre e figlia, magari anche conflittuale. Cosa fare, dunque? Ecco alcuni semplici consigli per cercare di migliorare il rapporto tra madre e figlia.

Migliorare un pessimo rapporto madre-figlia

Se non si ha la fortuna di avere una bella relazione, è possibile cercare di migliorare il pessimo rapporto madre-figlia facendo dei piccoli sforzi da entrambe le parti. In alcuni casi, il legame può essere confidenziale, quasi come si trattasse di un’amicizia profonda, un rapporto simbiotico; in altri, invece, la freddezza e la distanza sono una costante e sembra ci sia ben poco da fare. La certezza, però, è che si possa migliorare nonostante le incomprensioni: il primo step è sicuramente quello di non farci ostacolare dall’orgoglio, cercando di capire che il tempo da trascorrere insieme è qualcosa di cui approfittare per non pentircene in futuro.

Spesso ci si convince che, per migliorare un rapporto freddo con la madre o la figlia, occorra cambiare i comportamenti dell’altra persona, ma questo non sempre è vero: prova a modificare le tue reazioni e le risposte a determinate circostanze, perché questa potrebbe essere la chiave per apportare dei piccoli e grandi cambiamenti anche in chi hai di fronte.

Evitare un rapporto conflittuale

Facile a dirsi, ma difficile a farsi: evitare che si crei un rapporto conflittuale madre-figlia. Quando si parla, è consigliabile cercare di ascoltarsi realmente, lasciando spiegare l’interlocutore e cercando di riflettere su ciò che l’altro sta provando a dirci. Cerca di metterti nei panni di tua madre o tua figlia, non dimenticando che avete età diverse e, probabilmente, modi diversi di vedere le cose: cerca di spiegare le tue posizioni e le tue scelte con calma, senza utilizzare un tono sarcastico o accusatorio.

Quando litigare è inevitabile, ricorda di non lasciare trascorrere troppo tempo senza risolvere, perché più tempo passerà e più sarà difficile chiarire. Cerca di perdonare e guardare avanti. Prova a coinvolgere tua figlia o tua mamma, organizzando delle attività da fare e passando del tempo insieme che sia di qualità.

Che tu sia una mamma o una figlia, non dimenticare di migliorare il rapporto tra madre e figlia che vivi. La mamma è la figura più importante nella vita di una persona: è di fondamentale importanza per il percorso della crescita ed è quella che figura che cercheremo per sempre. Il ruolo di un genitore è quello di accompagnare i propri figli nel percorso della vita, dando loro modo di imparare anche sbagliando e fornendo loro incoraggiamento e sostegno così che possano accrescere la propria autostima e indipendenza.

Parole di Elena Arrisico