Gravidanza: meno dolori se si smette di fumare

Smettere di fumare durante la gravidanza protegge le donne dai dolori pelvici che in molti casi possono portare a non poter vivere una vita normale perchè anche il semplice camminare diventa molto doloroso.

gravidanza pancia fumo

 

Le donne che riescono a smettere di fumare in gravidanza oltre a non apportare danni al loro bambino vivono la gravidanza più serenamente perchè vi è una incidenza minore dei dolori pelvici che sono molto fastidiosi e che nella metà dei casi costringono le donne a non poter condurre una vita normale ma a dover stare a riposo per non avere altre fitte di dolore. Questo importante studio è stato condotto dai medici della Herning Regional Hospital in Danimarca e pubblicato sulla rivista BJOG, potrebbe essere un ottimo incentivo per convincere le donne a smettere di fumare.

Il dolore pelvico è un problema che riguarda molte donne in gravidanza, circa tra il 14 e il 33%, questo dolore compare durante la seconda metà della gravidanza e nei casi più gravi rende doloroso e difficile anche il semplice camminare.
 

Lo studio è stato ottenuto confrontando i dati relativi a 2300 donne con dolore pelvico e di 2700 donne prive del problema, è stato notato che che nelle donne fumatrici il dolore pelvico era più forte e persistente, questo probabilmente perchè il fumo riduce l’afflusso di sangue nella zona pelvica.
 

Il non fumare non protegge dal dolore pelvico ma di certo ne dimunisce la forza e la probabilità.
 

Foto da:
www.zenhealth.info
 

Parole di Serena Vasta

Serena Vasta è stata collaboratrice di Pourfemme e di Buttalapasta dal 2008 al 2019, occupandosi principalmente di tematiche relative alla cucina e alla casa, con qualche incursione nella salute e benessere.