Gommage corpo: 5 cose da sapere per una pelle sempre perfetta

Gommage corpo: 5 cose da sapere per una pelle sempre perfetta

Foto Shutterstock | Yuriy Maksymiv

Lo scrub o il gommage sono prodotti specifici che consentono di esfoliare la pelle del corpo, in modo da eliminare le cellule morte, favorire il rinnovamento cellulare e renderla più sana, morbida ed idratata. Parliamo insomma di un trattamento di bellezza che non dovrebbe mai essere sottovalutato e che andrebbe effettuato con costanza, anche perché non è necessario andare dall’estetista. L’esfoliazione si può fare tranquillamente anche in casa, a patto che si utilizzino i prodotti giusti e che la si esegua nel modo corretto.

Vediamo allora insieme quali sono le cose più importanti da sapere su questo trattamento.

1. Gommage e scrub non sono la stessa cosa

Innanzitutto, è bene precisare che il gommage e lo scrub non sono la stessa cosa: sono prodotti diversi, anche se vengono entrambi utilizzati per l’esfoliazione della pelle. La sostanziale differenza sta nel fatto che lo scrub è più aggressivo, mentre il gommage agisce con maggior delicatezza, risultando comunque estremamente efficace. Un prodotto molto valido è ad esempio il Gommage Esfoliante Rinnovatore di Clarins, che ammorbidisce l’epidermide, stimola il rinnovamento cellulare ed attenua anche gli inestetismi della pelle a buccia d’arancia.

2. Il gommage andrebbe utilizzato tutto l’anno

Molte donne pensano che il gommage sia un prodotto da utilizzare nel periodo autunnale, alla fine dell’estate, per restituire alla pelle la sua vitalità ed eliminare ogni traccia di cellula morta. In realtà le cose non stanno affatto così, anzi. L’esfoliazione andrebbe effettuata tutto l’anno, perché si rivela utile in molteplici occasioni e permette di mantenere sempre la pelle morbida, idratata e sana. L’ideale sarebbe applicare il gommage una volta al mese.

3. Il prodotto fa la differenza

Come molte probabilmente sapranno, il classico scrub può essere preparato anche in casa con semplici ingredienti come zucchero o sale da cucina. Si tratta di un’alternativa che vale sicuramente la pena prendere in considerazione ma è bene essere consapevoli del fatto che il prodotto utilizzato fa una grande differenza. Conviene dunque, eventualmente, alternare gli scrub fai da te con un gommage di buona qualità in modo da garantire alla pelle il giusto grado di nutrimento e di idratazione.

4. Va eseguito sempre prima dell’epilazione

L’esfoliazione andrebbe eseguita sempre prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento di depilazione, in quanto consente di ammorbidire la pelle e prevenire la formazione dei famigerati peli incarniti.

5. Cosa fare dopo l’esfoliazione

L’esfoliazione è sicuramente importante e abbiamo già visto il perché. Non bisogna dimenticare però che dopo tale trattamento la pelle non deve essere abbandonata a se stessa. Come abbiamo accennato infatti, con il gommage o lo scrub vengono eliminate tutte le cellule morte dell’epidermide e questo significa che la pelle necessita di essere reidratata e nutrita in profondità. Conviene dunque ricordare sempre di applicare una buona crema per il corpo subito dopo lo scrub, scegliendola in base al grado di secchezza della propria pelle. Può andare bene anche un olio: l’importante è che abbia delle buone proprietà idratanti e nutrienti, in modo da restituire all’epidermide la propria morbidezza.