Emily in Paris, 5 trucchi per avere capelli ondulati da "french girl"

L'hairstylist ufficiale della serie tv, Mike Desir, ci svela 5 trucchi per avere capelli perfettamente ondulati come Emily in Paris

Emily In Paris

Foto Getty Images | Vera Anderson | WireImage

Una ragazza americana a Parigi? No, non stiamo parlando di “Cenerentola a Parigi” con la leggendaria e inimitabile Audrey Hepburn. Ma di “Emily in Paris”: l’ultimo successo di Netflix, nato dall’ideatore di “Sex and the City”, Darenn Star. Benché al centro di critiche e polemiche con l’accusa di ritrarre francesi e americani attraverso una serie di cliché, “Emily in Paris” è una delle serie tv più seguite del momento.

La parabola di Emily, interpretata da Lily Collins, che, da intraprendente ragazza americana si trasforma in una raffinatissima French girl, sta facendo appassionare migliaia di spettatori. Ma a catturare l’attenzione non sono soltanto i triangoli amorosi in cui si trova coinvolta Emily a Parigi, quanto i suoi look, in continua trasformazione durante il soggiorno parigino della protagonista.

I capelli ondulati di Emily

Una trasformazione che si può cogliere anche nella fulgida chioma di Emily: lunghi capelli castani con onde glossy perfettamente definite. Infatti, i capelli ondulati di Emily non sono sempre uguali nel corso della stagione, ma seguono la sua trasformazione da ragazza americana a French girl. Ma come avere le onde perfette di Emily? Ce lo racconta Mike Desir, hair stylist ufficiale della serie, in una intervista a Bristish Vogue.

No all’effetto crespo

Per evitare l’effetto crespo, è necessario spruzzare la lacca su ogni ciocca di capelli e asciugare con il phon. Mike Desir consiglia, in particolare, il Dyson Supersonic. “Dal momento che modellavo i capelli di Lily ogni giorno durante le riprese, temevo che i suoi capelli sarebbero stati danneggiati dal calore, ma il Dyson lo impedisce“, spiega l’hair-stylist. Per non parlare del fatto che conferisce lucentezza e riduce l’effetto crespo.

La lacca giusta

Bisogna avere un prodotto che possa dare una grande tenuta e una consistenza morbida“, consiglia Mike Desir. E aggiunge: “Io preferisco usare Bumble e Bumble Spray De Mode Hairspray“.

La larghezza delle onde

Prima di cominciare con lo styling, bisogna decidere la larghezza delle onde. Come procedere? Si prendono sezioni piccole e si crea uno schema ad anello più stretto. Con ciocche larghe le onde rimangono, invece, più sciolte.

La piastra più adatta

Per avere onde perfette, anche la scelta della piastra è fondamentale. “Ho usato la piastra Curve Soft Curl Tong di GHD“, rivela Mike Desir. Grazie alla nuova brevettata ultra-zone technology, la piastra di GHD mantiene la corretta temperatura di styling di 185°C, ideale per avere un look ondulato e voluminoso sin dalla base della chioma, senza danneggiare i capelli.

Il pettine a denti larghi

Siamo quasi al termine, manca soltanto il tocco finale. “Una volta terminato con il ferro, mi piace usare un pettine a denti larghi per spazzolare e sciogliere le onde con un effetto uniforme su tutta la testa. Et voilà“, consiglia infine l’hair-stylist di “Emily in Paris“.

Parole di Alanews