Cosmetici non testati sugli animali, come riconoscerli?

Se avete scelto di regalare per Natale prodotti di bellezza, controllate che non siano cosmetici testati sugli animali. Il sacrificio di animali per prodotti che ci consentono di essere più belle è una crudeltà bella e buona, ma che si può evitare facendo attenzione a ciò che si compra.

cruelty free

Se avete scelto di regalare per Natale prodotti di bellezza, controllate che non siano cosmetici testati sugli animali, e che si tratti invece di prodotti per la pelle o il bagno che riportino scritte del tipo “Non testato su animali”, o “Contro i test su animali”, “Testato clinicamente” o, con il simbolico del coniglietto e la scritta “cruelty free”.

 Il sacrificio di animali per prodotti che ci consentono di essere più belle è una crudeltà bella e buona, ma che si può evitare facendo attenzione a ciò che si compra. Il Natale ci porta sotto l’albero tanti doni a carattere cosmetico o detergente, perciò una scrematura in base a questo criterio può essere un valido aiuto a chi si batte contro i test sugli animali.
Orientarsi nella scelta dei prodotti di bellezza non testati su animali, non è affatto semplice, ma non impossibile. Le etichette di cui vi abbiamo parlato, infatti, a volte possono non essere una garanzia che niente nel prodotto che state per acquistare ha causato la sofferenza di animali.
 
Infatti la scritta fa solitamente riferimento al prodotto finito, e non agli ingredienti utilizzati, che possono essere stati benissimo testati su animali o di origine animale. 


 
Per essere davvero sicure di acquistare prodotti amici degli animali, è utile informarsi e consultare la lista di aziende che hanno aderito allo Standard “senza crudeltà” e che hanno superato i controlli ICEA in collaborazione con la Lega Anti Vivisezione.
 
La lista, si trova su internet e viene costantemente aggiornata, ed in questo modo si è sicuri che quelle aziende non causano sofferenze agli animali.

 
Intanto una lista di eccellenze ve la suggeriamo noi e vi consigliamo alcuni tra i marchi più rispettosi degli animali.
 
Questi sono:
 Lush, Officina Naturae, The Body Shop, Athena’s, Helan, La Saponaria e L’Erbolario.
 

Fate attenzione però alla lista degli ingredienti, perchè se comunque il prodotto contiene grassi, oli o gelatine animali, acido stearico, glicerina, collagene, placenta si tratta di prodotti magari non testati su animali ma comunque di origine animale.

Parole di Ritana Schirinzi