Come utilizzare i correttori colorati?

Vediamo insieme come utilizzare i correttori colorati, dal verde al lilla, passando per il giallo e l'arancione. Dovete sapere che per ogni imperfezione esiste il correttore perfetto!

correttori

Foto Pexels | Emma Bauso

Oggi parliamo del correttore e cerchiamo di vedere insieme come utilizzare al meglio i vari colori per riuscire ad ottenere un incarnato perfetto. Per realizzare un bel trucco dobbiamo prima di tutto lavorare con attenzione sul nostro viso, in modo da creare una buona base. Quindi, prima di procedere con il fondotinta e il resto del make up, è fondamentale dedicarsi al correttore per coprire le piccole imperfezioni, come brufoletti o macchie. Molte case cosmetiche non si limitano a realizzare un unico correttore in base alla tonalità della pelle, ma producono delle palette complete dove sono combinati diversi colori: giallo, arancione, lilla e verde. Questa scelta non è un caso, infatti è necessario ricordarsi sempre che per ogni difetto e imperfezione che volgiamo camuffare c’è un giusto colore di correttore. A cosa servono, quindi, il colore viola, giallo, arancione e verde? Scopriamo i vari utilizzi dei correttori colorati!

A che servono il correttore giallo e arancione?

Occhiaie blu con tendenza al viola e ben evidenti, è possibile nasconderle con il make-up? Con una buona base, dei prodotti di qualità e un’ottima manualità, è possibile fare di tutto. Anche nascondere le occhiaie scure! Ed è proprio in questi casi che torna utile il correttore giallo o arancione, da stendere direttamente sull’occhiaia con un apposito pennellino. Procedete poi con un fondotinta della vostra carnagione e donate luce allo sguardo con ombretti luminosi e un mascara volumizzante.

Correttore verde, a cosa serve?

Il correttore verde viene utilizzato nel caso in cui sul viso ci siano degli arrossamenti. Quindi, brufoli freschi o altri piccoli dettagli sul viso che tendono a diventare rossi. Applicare il correttore è molto semplice: non esagerate con il prodotto, ma prendete una piccola quantità per coprire solo l’imperfezione. L’ideale è applicare il correttore verde con un apposito pennellino sottile. Se, ad esempio, vorreste coprire l’intera guancia a causa di vari brufoletti o di un’evidente couperose, allora provare a stendere il prodotto con l’aiuto di una spugnetta.

L’utilizzo del correttore viola

Un viso opaco, spento e poco luminoso potrebbe “rinascere” grazie all’utilizzo del correttore viola/lilla. Questo correttore colorato, quindi, serve a dare colore a un volto stanco e abbastanza stressato, specialmente se il make up viene poi completato con un bel blush luminoso e un trucco occhi vivace, magari un floral eye-liner. Da applicare sempre con una spugnetta, un pennellino o con i polpastrelli delle dita. L’importante è non esagerare mia con la quantità di prodotto per poter mantenere un effetto naturale e delicato.

Parole di Chiara Ricchiuti